Cade pioppo nella villa comunale, pericolo sfiorato

Maltempo e disagi a Rogliano e in tutto il Savuto

 

ALLAGAMENTI, alberi abbattuti, strade invase od ostruite da rami, fango e fogliame, guasti domestici, caduta di calcinacci, qualche tettoia divelta, sono il bilancio del maltempo che nelle scorse ore ha interessato l’area del Savuto. Forte vento e pioggia incessante non hanno risparmiato centri storici e zone rurali, quest’ultime più soggette a frane, smottamenti e a difficoltà di carattere viario soprattutto per quanto concerne i collegamenti dei centri urbani con le frazioni e le aree di campagna. A Rogliano, nella villa comunale, un pioppo di medie dimensioni è stato sradicato dalla forza del vento ed è rovinato a terra per fortuna senza conseguenze. Che potevano essere anche serie considerata la collocazione dell’albero nei pressi del monumento ai Caduti, in una parte di giardini pubblici molto transitata e frequentata dove alcuni anni addietro, in una simile circostanza, il vento aveva spezzato un albero di alloro. Anche stavolta la pianta è stata letteralmente piegata e nella sua caduta ha lacerato il selciato circostante. Le pessime condizioni meteo, il persistere di vento e pioggia con situazioni spesso difficili, nelle ultime quarantotto ore hanno riproposto il tema della fragilità del territorio, che in alcune località rurali e fluviali del Savuto continua ad evidenziare significative condizioni di dissesto idrogeologico. Il cattivo tempo, infatti, in particolare l’abbondanza delle precipitazioni, hanno richiamato alla mente il violento nubifragio dell’autunno 2004, periodo in cui l’emergenza causata improvvisi eventi atmosferici aveva toccato livelli altissimi in molte comunità della vallata.

 

Gaspare Stumpo

 

 

Nella foto: il pioppo abbattuto dal vento nella villa comunale di Rogliano.

 

 

 

Fonte

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com