Scoutismo: 1 – 3 maggio 2009 il ‘Jamboree di Zona’

Il progetto presentato nel corso di un’Assemblea

 

DOMENICA SCORSA a San Lucido si è tenuta l’Assemblea di Zona dei capi dell’Agesci della nostra diocesi. Oltre 100 educatori hanno colorato d’azzurro le strade dello storico paese della costa tirrenica per confrontarsi sul tema “Esempio di virtù: persone-testimoni di scelte coerenti e continuative”. Sono uomini e donne che nel cuore hanno l’appassionata volontà di educare i ragazzi che gli vengono affidati, il loro motto è, infatti, formarsi per educare. L’assemblea tramite i lavori di gruppo, ha voluto porre l’accento sulla formazione della personalità, la conoscenza di se, la creatività ed abilità manuale ed il servizio al prossimo. Questi, infatti, sono i quattro punti su cui si basa il metodo scout. Durante la giornata, inoltre, è stato presentato un evento che, nei prossimi 1-2-3- maggio 2009, vedrà protagonisti più di 1000 scout: il Jamboree di zona. Il primo Jamboree si è svolto nel 1920 in Inghilterra sotto la guida del fondatore del Movimento, Baden Powell, da allora si ripete, radunando gli scout di tutto il mondo, ogni quattro anni. I capi della diocesi di Cosenza-Bisignano ne hanno preso in prestito il nome proponendo così questa nuova avventura a tutti i loro ragazzi per offrirgli la possibilità di vivere fino in fondo uno dei punti della loro legge che recita: “La guida e lo scout sono amici di tutti e di ogni altra guida e scout”.

 

Francesca Martire

 

 

Nella foto: assemblea di capi scouts Agesci della Zona cosentina.

 

 

Fonte

 

 

Vedi anche:

http://www.savutoweb.it/portal/index.php?option=com_content&task=view&id=1625

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com