Rogliano, Amministrazione comunale chiude lo swap

A Carpanzano il Consiglio vota assestamento di Bilancio

 

 

IL SINDACO di Rogliano, Giuseppe Gallo, assieme all’assessore competente e al responsabile del settore Finanziario, nei giorni scorsi ha portato ha termine la trattativa per l’estinzione anticipata di due operazioni di finanza derivata (swap) che rischiavano di incidere sulle casse comunali e sulle quali “incombevano le pronunce della Sezione Regionale di Controllo della Corte dei Conti. Che ha affermato più volte come i contratti sottoscritti presentano situazioni contrattuali e gestionali tali da renderli pregiudizievoli per la sana gestione dell’Ente”. Lo swop è stato estinto alla cifra di 112.000 euro, ovvero, sotto il limite dei 170.000 euro stabilito dall’Assise comunale nel corso della seduta del 28 novembre 2008. Gli swop, ricordiamo, costituiscono una delle più recenti innovazioni dei mercati finanziari nel campo degli strumenti derivati, che a volte comportano anche esposizioni finanziarie particolarmente rischiose per i contraenti. L’Amministrazione comunale ha fatto sapere che sono state accolte le altre richieste di differimento su due esercizi e senza interessi della somma da estinguere, ricordando altresì che a settembre l’estinzione era attestata sui 400.000 euro. Particolare soddisfazione è stata espressa dallo stesso sindaco Gallo, per il quale “finalmente è stata eliminata una situazione di grave rischio che gravava come una mannaia sul Bilancio comunale che ora, invece, si avvia ad essere veritiero e sano”. “Mai più – ha sottolineato – il comune di Rogliano ricorrerà a questi strumenti finanziari per coprire la spesa corrente i cui rischi ricadevano esclusivamente sui cittadini e addirittura fino all’anno 2035”. “La chiusura delle due operazioni finanziarie – ha detto Gallo – era tra gli obiettivi di questa Amministrazione comunale, perseguiti con determinazione per una corretta gestione della finanza locale”. Sempre nel Savuto, a Carpanzano, il Consesso cittadino ha votato a maggioranza l’assestamento di Bilancio ripianando i debiti venutisi a creare nel corso dei diversi esercizi finanziari. La decisione dell’Assemblea consiliare è stata commentata con favore dal sindaco del luogo, Giuseppe Vigliaturo, secondo il quale “l’Ente comincia a respirare”. “Come maggioranza – ha affermato il primo cittadino – ribadiamo con orgoglio che dove altri amministratori in passato hanno fallito, noi, invece, abbiamo raggiunto gli obiettivi”.

 

Gaspare Stumpo

 

 

Nelle foto: i sindaci di Rogliano e di Carpanzano.

 

 

Fonte

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com