Doppia frana sul tracciato delle Ferrovie della Calabria

In località ‘Sperti’ area coltivata a vigneto cede sui binari

 

QUESTA VOLTA IL MALTEMPO ha prodotto danni davvero considerevoli, strutturali in diverse aree del comprensorio. Piogge intense unite a forti raffiche di vento hanno causato allagamenti nei centri abitati, infiltrazioni d’acqua nelle abitazioni e nei negozi, smottamenti di terreno, alberi spezzati, pali divelti, strade intasate da detriti e fogliame. In località ‘Cappuccini Vecchi’ di Rogliano, l’energia elettrica è venuta a mancare per quasi trenta ore, con gravi disagi per i residenti. L’allarme dettato dalla fragilità idrogeologica del territorio si è materializzato con la doppia frana che ha interessato il tracciato ferroviario delle FdC in località ‘Sperti’ – un’area rurale posta a monte del fiume Savuto, al confine fra i comuni di Rogliano e di Marzi. Il duplice movimento franoso ha invaso i binari, distrutto un vigneto e investito diversi alberi di ulivo. Nella stessa zona, più a valle, la piena del fiume ha interessato le pertinenze della centralina idroelettrica di proprietà del comune di Rogliano. Giovedì mattina il sindaco Giuseppe Gallo ha disposto la chiusura al transito il tratto stradale di competenza che collega il centro storico di Parenti alla frazione Saliano (Rogliano). La decisione e seguita alla grave situazione che ha riguardato la località ‘Cutura’ – dove le acque del Savuto hanno travolto un ponte, semidistrutto un cantiere e causato la morte di decine di animali domestici. L’innalzamento del livello del fiume oltre alle abbondanti precipitazioni atmosferiche di questi giorni è stato determinato anche alla maggiore fuoriuscita delle acque dalla diga sul lago Savuto, in Sila. Il fiume, ingrossato e limaccioso come non si vedeva da anni, è tracimato in più punti con contesti di grave erosione per argini e tratti di viabilità interpoderale. Frane, il cui rischio è sempre più alto in tutta la vallata, sono venute a formasi pure sulla ex strada statale 19, nel tratto compreso fra gli abitati di Marzi e Carpanzano e quello tra Carpanzano e Scigliano. Una situazione quasi al collasso, dunque, che potrebbe portare al disastro se all’emergenza di queste ore non dovessero subentrare, in primo luogo, miglioramenti delle condizioni atmosferiche.

 

Gaspare Stumpo

 

 

 

Nelle foto: la doppia frana sul tracciato delle Ferrovie della Calabria e gli effetti del maltempo nel capoluogo e nelle campagne di Rogliano/Marzi.

 

 

Fonte

 

 

 

 

Rogliano, via Dei Mille

 

 

 

 

Rogliano, viale Eugenio Altomare

 

 

 

Il torrente Lara alla confluenza con il Savuto

 

 

 

Il Savuto

 

 

 

La centralina idroelettrica

 

 

 

Il fiume in località Timpone del Savuto

 

 

 

Il fronte della frana in località Sperti

 

 

 

 

 

 

La doppia frana sul tracciato ferroviario delle FdC

 

 

 

 

Il torrente Caminella

 

***

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com