Appuntamento con la stella di Natale per la solidarietà 

L’iniziativa di solidarietà dall’Ail sostenuta da Laboratorio 18

Sostenuto dall’Associazione “Laboratorio 18” (presidente Nando Fazio), anche quest’anno in Piazza Matteotti  è tornato l’appuntamento con la solidarietà per rendere le leucemie, i linfomi e il mieloma sempre più guaribili. 3.500 le Piazze italiane allestite da oltre15 mila volontari dell’AIL (Associazione Italiana contro le Leucemie-Linfomi e Mieloma) per la vendita della Stella di Natele. Una occasione, quella di ieri per esprimere la propria solidarietà verso i malati e contribuire così per la ricerca e sostenere la battaglia onco-ematologica il cui obiettivo è di migliorare la qualità di vita dei pazienti. Circa 100 le stelle di Natale consegnate ai sostenitori biancari in cambio della simbolica cifra di 12 euro. Un gesto d’amore per quanti soffrono e di speranza per sconfiggere una patologia che ogni anno colpisce tantissime persone. La stella di Natale, sin dalla prima manifestazione è il simbolo dell’AIL e del suo impegno. A livello nazionale sono trascorsi diciannove anni di intenso lavoro dell’associazione, che ha scelto  le Stelle come simbolo di lotta per una causa giusta, allo scopo di finanziare la ricerca scientifica ed una opportunità per l’assistenza del malto. A Bianchi, la Sezione provinciale dell’AIL di Cosenza, una delle 75 presenti sul territorio nazionale, ha trovato in Antonio, Fernando, Carmine, Cristina, Saverio e Giacomo, disponibilità e sensibilità in occasione delle importanti manifestazioni di solidarietà. “Il nostro impegno sincero manifestato in questi anni – ha dichiarato Nando Fazio –  guarda con attenzione ed umanità  verso chi soffre, ed è nostro dovere sensibilizzare le coscienze umane per contribuire alla ricerca scientifica”. La manifestazione di solidarietà,  che gode dell’alto patrocinio della presidenza della Repubblica, in questi anni ha permesso, grazie alla generosità dei cittadini italiani, di raccogliere consistenti fondi destinati a finanziare numerosissimi progetti di assistenza e di ricerca di alto valore scientifico e sociale,  promuovere la formazione e l’aggiornamento professionale di medici, biologi, infermieri e tecnici di laboratorio.

 

Pasquale Taverna

 

 

Nella foto: l’iniziativa di Bianchi.

 

 

Fonte

 

 

 

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com