Rogliano, nella chiesa di S. Maria il presepe artistico

Domenica la mostra-concorso ‘La Via dei Presepi’

 

SONO sinceri, ma soprattutto esprimono grande ammirazione, i complimenti all’indirizzo di Domenico Calabrese da parte di quanti, in questi giorni, stanno visitando il presepe artistico realizzato nella chiesa di Santa Maria in Cuti (parroco don Antonio Bartucci). Una tradizione ultradecennale che trova radici in un passato lontano e concretezza nell’impegno dello stesso Calabrese che ne ha ereditato passione, impegno e creatività. Imponente per caratteristiche strutturali, suggestivo per luminosità, colori e proporzioni, legato alla tradizione per oggetti e materiali, il presepe di Santa Maria ‘contiene’ il significato più autentico della Memoria. Oltre cinquanta metri quadri di allestimento all’interno dell’altare maggiore, un lavoro di circa un mese per la costruzione di scene e paesaggi e per la collocazione dei personaggi, hanno reso possibile la creazione di una piccola, ma bella e sobria opera d’arte nella chiesa dedicata alla Vergine. Quest’anno, oltre a quella proposta nella chiese di Santa Maria, San Domenico e San Giorgio, la tradizione del presepe roglianese si arricchisce della mostra-concorso ‘La Via dei Presepi’ – in programma (dalle ore 16 alle ore 20) a partire da domenica prossima e fino al 6 gennaio 2009, all’interno di Palazzo Ricciulli. Quest’ultima iniziativa è stata promossa dall’Amministrazione comunale in collaborazione con la pro loco.

 

Gaspare Stumpo

 

 

Nelle foto: il presepe realizzato nella chiesa di S. Maria da Domenico Calabrese.

 

 

Fonte

 

 

 

 

 

 

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com