Rogliano, presentato il nuovo libro di Leonardo Falbo

Uno spaccato di storia roglianese della prima metà del ‘900

 

LA COPERTINA del libro riporta il disegno di Luigi Bront (apparso su Il Mattino Illustrato)  che raffigura il presunto miracolo avvenuto il 5 novembre 1936 nella chiesa di San Domenico, durante una cerimonia religiosa officiata da don Carmine Renzelli. E’ questo, infatti, uno degli episodi più significativi della vita di questo sacerdote “sui generis” al quale il professor Leonardo Falbo ha dedicato il suo ultimo lavoro. Il volume è stato presentato nei giorni scorsi alla presenza di un folto pubblico di cittadini, autorità e uomini di cultura. Nato a Rogliano il 17 settembre 1856, ordinato sacerdote alla età di 38 anni dopo un periodo di emigrazione nelle Americhe, per il suo carattere, il suo modo di rapportarsi con gli altri e, soprattutto, per il suo proverbiale modo di esprimersi,  don Carmine Renzelli è stato uno dei protagonisti della storia roglianese della prima metà del Novecento. Così come avvenuto in altre circostanze, l’impegno di Falbo ha permesso di ricostruire e riconsegnare alla Memoria locale uno spaccato inedito di microstoria. Non solo la vita e l’azione per quanto singolari di un religioso (non molto colto) nel suo ‘microcosmo parrocchiale’ – ma anche il suo rapporto con la società, le polemiche e gli scontri con gli ambienti politici e massonici del tempo. “Dal libro – scrive il professor Giuseppe Masi – esce fuori, effettivamente, un personaggio poliedrico, una specie d’icona popolaresca, un don Camillo ante litteram. Peccato che il Peppone di turno è rappresentato da Giovanni Domanico, il già noto ‘Le Vagre’ – guerrigliero ormai spento che non ha più nulla del suo attivismo rivoluzionario, profuso, peraltro, in tutta Italia negli anni in cui il socialismo simboleggiava il sole dell’avvenire”. Alla presentazione, che ha proposto anche una breve declamazione di versi e aneddoti da parte di Antonio Simarco, hanno partecipato e sono intervenuti Franco Alimena (editore), Giuseppe Gallo (sindaco di Rogliano), Giuseppe Masi (Unical), Luigi Intrieri (Direttore Archivio Storico Diocesano), don Enzo Gabrieli (Direttore del settimanale Parola di Vita) e lo stesso autore. “Donnu Carminu. Saga politico-religiosa a Rogliano nella prima metà del Novecento” – questo il titolo del libro di Falbo, ha ricevuto un ottimo giudizio critico.

 

Gaspare Stumpo

 

 

Nelle foto. Sopra, il prof. Leonardo Falbo legge alcuni passaggi del libro (copertina a destra nella foto). Sotto: alcuni momenti della manifestazione.

 

 

Fonte

 

 

 

Masi, Falbo, Gallo, Gabrieli, Intrieri e Alimena

 

 

 

Giuseppe GALLO

 

 

 

 

 

 

 

Giuseppe MASI

 

 

 

Antonio SIMARCO

 

 

 

Luigi INTRIERI

 

 

 

don Enzo GABRIELI

 

 

 

Leonardo FALBO

 

***

 

 

 

 

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com