Maltempo Savuto: la viabilità  locale rischia la paralisi

Piccole e grandi frane rendono critica la situazione sul territorio

 

PROSEGUE l’ondata di maltempo in Calabria, con situazioni limite in molte aree del territorio. In buona parte della regione si registrano fiumi e torrenti in piena, frane e strade interrotte, con difficoltà logistiche in certi casi anche serie. Nel Savuto, dopo la tragedia di domenica scorsa sull’autostrada Salerno-Reggio Calabria (che ha provocato due vittime e alcuni feriti a causa di una frana venutasi a creare nei pressi dello svincolo di Altilia-Grimaldi), la viabilità locale rischia ormai la paralisi. E’ questo a causa della interruzione del tratto autostradale compreso fra Altilia e Cosenza, al quale si aggiunge la chiusura al transito di altre strade interne come la Grimaldi-Altilia e la Malito-Altilia (sempre a causa di smottamenti), che dalla serata di oggi hanno acuito lo stato di disagio degli automobilisti diretti o provenienti da Sud. Anche il tracciato Piano Lago-Marzi della ferrata è interrotto per una frana. Le Fdc hanno ovviato al problema con un servizio bus alternativo, garantendo comunque il traffico ferroviario da e per Cosenza. La pioggia ininterrotta di questi giorni ha arrecato danni nei centri storici e nelle campagne. Piccoli e grandi smottamenti di terreno sono stati registrati sulla ex statale 19. La situazione è tenuta sotto costante controllo da personale dei comuni e della Provincia che agiscono a volte anche in stretto contatto con Protezione Civile, Anas, Vigili del Fuoco, Polizia e Carabinieri. A Grimaldi, nella notte fra domenica e lunedì è stata evacuata una abitazione che sorge a ridosso di un costone argilloso, mentre a Cellara la strada provinciale Cancelloserra-Piano Lago è stata chiusa al transito degli autoveicoli sempre a causa di una frana. Ancora più difficile la situazione che riguarda il fiume Savuto: cedimenti più o meno consistenti di terreno si stanno verificando sui costoni fluviali e a monte del fiume la cui portata è a dir poco impressionante. A Cutura (località del comune di Rogliano) resta interrotta, infine, la strada interpoderale da e per Parenti, per il continuo innalzamento dell’acqua all’altezza della piattaforma in cemento che consente l’attraversamento dello stesso Savuto. E da qualche ora nelle zone montane e pre montane del comprensorio incombe anche il pericolo della neve.

 

R.S.

 

 

Nelle foto. Sopra, una frana sulla strada variante per Carpanzano a monte del fiume Savuto. Sotto: la frana sulla ex SS. 19 fra S. Stefano di Rogliano e Piano Lago.

 

 

 

°°°

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com