In Calabria è di nuovo maltempo. Strade monitorate

Task force della Regione Calabria per fronteggiare l’emergenza

 

DOPO LA TREGUA di sabato (ieri, ndr) che ha garantito un po’ più di tranquillità agli addetti ai lavori sul fronte dell’emergenza frane, il maltempo è tornato ad interessare la Calabria con piogge intense e qualche nevicata a quote montane e pre montane. Nei giorni scorsi l’ente Regione ha costituito una Task force presso la Sala Operativa di Germaneto (Catanzaro) di cui fanno parte tecnici della Protezione Civile regionale, dell’Autorità di bacino, del Cnr, dei Vigili del fuoco, che avrà il compito di monitorare l’emergenza nella sua evoluzione, mediante controlli continui e interventi sul territorio. La Task force disporrà di tutti i mezzi della Protezione Civile regionale, compreso un elicottero per i sorvoli delle aree a rischio. Nelle scorse ore sono giunti a Cosenza i vertici della Protezione Civile nazionale con a capo Bernardo De Bernardis (vice di Bertolaso), mentre il Genio Militare è già al lavoro per mettere i sicurezza il fiume Crati nei diversi punti di esondazione. Il sindaco di Cosenza, provincia particolarmente colpita dagli effetti del maltempo, in qualità di presidente dell’Anci Calabria ha sottolineato con soddisfazione il comportamento di tutti i suoi colleghi all’incontro di Lamezia Terme con Guido Bertolaso. “Nessuno è andato con il cappello in mano – ha detto Salvatore Perugini – ma ognuno ha spiegato gli interventi realizzati e quelli che era in grado di realizzare. Per il resto i sindaci hanno fatto appello alle priorità che verranno indicate dalla Protezione Civile”. “L’importante – ha aggiunto Perugini – è che sia passato un concetto, cioè che è necessario che sulla Protezione Civile ci siano dei presidi provinciali aperti a tutte le istituzioni che hanno voce in capitolo, a partire dai comuni”. Intanto, su tutto il territorio calabrese l’attenzione è alta, con controlli su strade ed autostrada da parte di Anas, Polizia Stradale, Protezione Civile, province e comuni, per prevenire eventuali situazioni di pericolo. Permane l’interruzione del tratto dell’A3 (in entrambe le direzioni) tra Cosenza e Falerna, e tra Scilla e Villa San Giovanni. Nel Savuto preoccupa la situazione in alcuni punti della viabilità interna, soprattutto nell’area del grimaldese e in quella del roglianese, con interruzioni e disagi che rallentano la mobilità dei cittadini (01.02.2009).

 

R.S.

 

Nelle foto. Sopra: la strada interrotta in ocalità Cutura del comune di Rogliano e, sullo sfondo il fiume Savuto. Sotto, il fiume come appare in queste ore e alcune frane verificatesi  di recente in alcune aree rurali del comprensorio.

 

 

 

 

Una frana sulla ex Ss. 19 in territorio di Carpanzano vista da Marzi

 

 

 

Un grosso movimento franoso a monte del fiume Savuto visto da Rogliano

 

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com