“Coinvolgere soprattutto i giovani e le donne”

Parla il segretario del PD roglianese, Luigi Caputo

 

“IL PRESUPPOSTO fondamentale è che il Partito Democratico di Rogliano possa proporsi come veicolo di un nuovo modo di fare politica, attraverso un netto ricambio generazionale della classe dirigente locale”. E’ quanto sostiene il neo segretario cittadino del PD, Luigi Caputo, a proposito del percorso politico che lo attende alla guida del partito. Per Caputo infatti “occorre coinvolgere soprattutto i giovani e le donne, vale a dire quelle categorie sociali storicamente ai margini della vita politica italiana”. “Sono convinto – ha spiegato – che tutto il mondo delle nuove generazioni debba avvicinarsi alle attività pubbliche e partecipare attivamente allo svolgimento della vita democratica nonché alla formazione delle scelte. Non basta solo criticare lo stato delle cose: se davvero noi giovani vogliamo cambiare il mondo, dobbiamo impegnarci in prima persona”. Ventinove anni, una laurea in Scienze politiche, Luigi Caputo è stato eletto nei giorni scorsi alla guida del circolo cittadino del Partito Democratico.  “Spero che la mia elezione – ha detto – possa essere uno sprone per i tanti giovani roglianesi che come me nutrono una sincera passione per la politica ma, per una serie di ragioni, finora hanno preferito non scendere in campo. Noi democratici dovremo aprirci al dialogo col mondo delle professioni, con la scuola, con la società civile”. Cresciuto nella Sinistra Giovanile e nei Democratici di Sinistra, Luigi Caputo ha aderito al PD partecipando alle primarie del 14 ottobre 2007. Voluta da Fausto Nucci, Giuseppe Gallo, Nello Perri e Giovanni Altomare, la sua candidatura ha ricevuto il consenso di tutto il gruppo dirigente del PD. Per quanto concerne la politica locale, il neo segretario ha fatto sapere che è sua intenzione valutare nuove alleanze in vista delle comunali del 2011, anche se al momento resta sostanziale il rapporto, giudicato strategico, con Rifondazione Comunista. “Se invece parliamo di elezioni provinciali – ha concluso Caputo – è certo che il Partito Democratico di Rogliano spingerà con forza per avere un proprio candidato. Per quanto riguarda infine la Comunità montana, credo che non sia così strano se il PD roglianese riuscisse a esprimere il presidente della nuova giunta”.

 

Gaspare Stumpo

 

 

Nella foto: Luigi Caputo.

 

 

 

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com