Primo corso di formazione per infermieri professionali

Conclusa l’iniziativa dell’Azienda Sanitaria Provinciale

 

 

L’AZIENDA sanitaria di Cosenza punta sulla formazione del personale  per migliorare e rendere ancora più efficiente un servizio che si è già guadagnato  fama di essere una  delle eccellenze della nostra sanità: lo Screening del Cancro del Colon retto. Si è conclusa proprio in questi giorni la prima edizione del corso di formazione Aziendale obbligatorio per infermieri di Endoscopia Digestiva che supporteranno i medici nello screening per il tumore del Colon retto. Una prima importante tappa, svoltasi presso il Distretto Sanitario di Praia-Scalea, a cui faranno seguito l’appuntamento del 13 e del 27 Marzo rispettivamente a Castrovillari e a Rossano.   Il corso è stato organizzato  dalla dottoressa Anna Giorno, responsabile della Unità Operativa Semplice Screening Tumori Femminili e Colon Retto dell’Asp di Cosenza, dal dott.ssa Maura Maglia, responsabile Clinico Screening dell’Asp di Cosenza e dal dottore Pietro Vaccaro, coordinatore infermieristico. Il corso di formazione – spiega la dottoressa Anna Giorno – ha l’obiettivo di trasferire al personale infermieristico, proveniente non solo dall’Azienda Sanitaria di Cosenza ma anche dalle altre  Aziende sanitarie regionali ed extraregionali, le procedure e le tecniche di endoscopia, fondamentali perché gli infermieri siano in condizione di coadiuvare adeguatamente  il personale medico. “L’idea del corso di formazione – continua la Dottoressa Giorno – nasce dalla volontà di dotare la nostra Azienda Sanitaria di un servizio di eccellenza che possa essere punto di riferimento non solo per il territorio calabrese”. Si tratta di un progetto ambizioso che ha già riscontrato apprezzamento e interesse. Nella prima giornata di formazione non sono mancati interventi autorevoli come quello del Dott. Giacomo Brancati, Dirigente Settore Prevenzione della Regione Calabria, della dottoressa Maria Rosaria, Vice Presidente azionale ANOTE–ANIGEA. Tra i relatori, inoltre,  il Dott.  Elio Bozzo, Direttore del distretto Sanitario di Cosenza, il dott. Pasquale Petrucci, direttore del distretto sanitario Praia- Scalea, il dott. Domenico Migliori, Direttore della Divisione di Chirurgia Generale di Castrovillari, il Dott. Mario Guarasci, Direttore della Divisione di Chirurgia Generale di Corigliano, il dott. Luigi Vilardo, Direttore della Divisione di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva di Castrovillari e il Dott.  Antonio De Lio, responsabile del Servizio di Endoscoscopia Digestiva di Praia a Mare. L’importanza di questa iniziativa assume una rilevanza decisiva se si riflette su un dato: nella sola Azienda Sanitaria di Cosenza si contano più di 165 mila persone nella fascia d’età adeguata per essere sottoposte a screening per il cancro del colon retto. Una patologia che coinvolge, purtroppo,  un numero sempre più crescente di cittadini.  

 

Nella foto: un’apparecchiatura medica

 

Fonte: Asp Cosenza

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com