Rogliano, eletto coordinamento Partito Democratico

Caputo: ‘impegno ad una gestione unitaria del Circolo’

 

SONO stati nominati, nei giorni scorsi, i nuovi dirigenti del Partito Democratico. La scelta è arrivata al termine dell’assemblea degli iscritti che ha dato ufficialmente il via all’attività del partito sul territorio. L’incontro, i cui lavori sono stati coordinati da Nello Perri, ha sancito l’indicazione di 19 dirigenti, di cui 6 di diritto in quanto amministratori (Giovanni, Mario e Pasquale Altomare, Giuseppe e Carlo Gallo, Vincenzo Marsico) e 12 di nomina elettiva (Salvatore Acri, Franco Bernaudo, Antonio Bocchinfuso, Elena Castellotti, Teresa Cicirelli, Fausto Nucci, Enzo Orlando, Nello Perri, Carmelo Salvino, Giacinto Stumpo, Paolo Tucci e Francesco Venneri). “Ritengo – ha detto il segretario Luigi Caputo – che il coinvolgimento dei militanti sia essenziale per giungere a scelte condivise, che rinsaldino il partito e ne fortifichino lo spirito di coesione, ma anche perché si tratta di una regola di base del nostro partito”. Il responsabile di circolo ha fatto sapere di essere impegnato a sostenere le elezioni primarie come metodo di scelta dei candidati del Partito Democratico alle elezioni per il rinnovo del Consiglio provinciale e a sponsorizzare tale posizione anche nel resto degli organismi dirigenziali. Il segretario ha fornito un excursus storico del Pd, ha tracciato un primo programma politico, ha parlato di codice etico e si è soffermato sulle questioni che attanagliano il Paese e più localmente le comunità del Savuto. “I problemi che interessano il nostro comprensorio sono tanti  – ha detto – e, certamente, non di facile soluzione: il futuro dell’ospedale S. Barbara, il ruolo della Comunità montana rispetto all’Unione intercomunale, il rilancio del commercio locale, il ruolo di Rogliano rispetto al progetto di Area urbana, le difficoltà del nostro istituto scolastico ‘A. Guarasci’ nel trovare nuove iscrizioni, la sicurezza dei cittadini, lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani attraverso un potenziamento della raccolta differenziata, lo sviluppo della zona industriale di Piano Lago, il disagio di molti giovani”. Il Pd, che a Rogliano esprime il sindaco, il vicesindaco, un assessore e tre consiglieri comunali, in questo contesto ha intenzione di approfondire le problematiche e formulare proposte. Caputo parteciperà alla prima Assemblea nazionale delle coordinatrici e dei coordinatori di circolo che si terrà il 21 marzo prossimo a Roma.

 

G. St.

 

 

 

Nella foto: un momento dell’Assemblea del Pd roglianese.

 

 

 

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com