A Rogliano 7 pazienti trasferiti dal “Papa Giovanni”

Il sindaco Gallo: ‘pronti ad offrire la nostra solidarietà’

 

 

IN SEGUITO alla operazione delle Forze dell’Ordine che all’alba di questa mattina ha portato allo sgombero dell’Istituto ‘Papa Giovanni XXIII°’ di Serra d’Aiello – sette dei circa trecento ricoverati trasferiti verso altre strutture di ricovero, da alcune ore sono ospiti della nuova casa famiglia ‘Dopo di Noi’ di Rogliano (Cs) – gestita dall’associazione onlus ‘Costruire il Domani’. I pazienti sono stati accolti dal presidente del Centro, Assunta Canino, dagli operatori, e dal sindaco della città, Giuseppe Gallo, che già nell’immediato ha garantito il supporto della struttura municipale, in particolare quello dei Servizi Sociali. “Faremo di tutto – ha affermato il primo cittadino – per dare un po’ di sollievo a queste persone sfortunate che hanno bisogno di sostegno e di affetto, che sicuramente troveranno a Rogliano”. “Anche questa volta – ha concluso Gallo – siamo pronti ad offrire la nostra solidarietà e a mettere a disposizione la bontà e il grande senso di accoglienza dei roglianesi”.

 

Fonte: Amministrazione comunale di Rogliano – Ufficio stampa info@comune.rogliano.cs.it

 

Nella foto: la residenza protetta ‘Dopo di Noi’ di Rogliano.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com