‘Moderna Questione Meridionale: il ruolo dell’MpA’

Il convegno segue quello di Parenti e precede eventi di Rogliano

 

SI E’ SVOLTO ieri pomeriggio, presso la sede della comunità montana del Savuto, il convegno-dibattito “Una moderna Questione Meridionale: il ruolo dell’MpA”. All’incontro, iniziato intorno alle ore 16:30, sono intervenuti i consiglieri comunali di Mangone Giampiero Salfi, di Bianchi Rossella Mauro e di Grimaldi Pier Antonio Iacino. Assente per altri impegni il commissario provinciale del Movimento per le Autonomie Pierluigi Martire, mentre le conclusioni sono state affidate a Orlandino Greco, vicesegretario nazionale e coordinatore regionale dell’MpA. In apertura è stato Salfi a tracciare le linee storiche e sociali di quel gap che divide il sud Italia dal resto del Paese e dall’Europa. Per cercare una soluzione alla Questione Meridionale che, sebbene in termini diversi rispetto al passato, esiste ancora, occorre – secondo Salfi – guardare ad un’altra questione, quella mediterranea: ridare centralità al Mediterraneo rilancerebbe il ruolo dell’Italia in Europa e del Sud in  Italia. Rossella Mauro racconta il suo personale approccio al movimento di Lombardo e aggiunge che il federalismo non è antagonista all’unità d’Italia, bensì è solo valorizzando le autonomie che l’unità verrebbe realizzata appieno. Dopo Iacino, ha concluso l’incontro il sindaco di Castrolibero e candidato alla presidenza della Provincia di Cosenza Orlandino Greco, il quale ha rimarcato la centralità del ruolo dei comuni in Italia. Alcune scelte della classe politica sono volte a delegittimare il ruolo di questi primari enti locali, ma eliminare le autonomie significa minare le identità territoriali.  Al contrario – sostiene il candidato dell’MpA la politica dovrebbe avere il compito di armonizzare le differenze, non distruggerle. Quello adottato dall’MpA è quindi una visione policentrica: “ogni autonomia deve essere il centro di sé stessa, e poi baricentro del territorio circostante”. Il convegno di ieri segue quello svoltosi a Parenti e precede il prossimo di Rogliano, dove sarà anche inaugurato un circolo MpA. Domenica scorsa, inoltre, i responsabili di zona del partito avevano ricevuto a Piano Lago il sottosegretario alle Infrastrutture Giuseppe Maria Reina, accompagnato da Greco. Il sottosegretario è stato informato della deficitaria situazione infrastrutturale in dotazione al territorio a sud di Cosenza, con particolare riferimento alle arterie stradali e al degrado della zona ASI. Da parte sua Reina ha assicurato la sua attenzione alle proposte progettuali concrete che gli enti locali vorranno proporre.

 

Assunta Cristello

 

Nella foto: Giampiero Salfi.

 

 

 

 

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com