Savuto, prosegue la visita pastorale di mons. Nunnari

L’Arcivescovo visita le strutture sanitarie e incontra gli studenti

 

L’ARCIVESCOVO di Cosenza giovedì mattina ha fatto tappa al Distretto sanitario di via Eugenio Altomare. “Un piccolo ospedale” – ha dichiarato il monsignore, che per diversi minuti ha sostato all’interno della struttura assieme al personale medico e paramedico. Accompagnato dal vice sindaco Giovanni Altomare, dal segretario, don Serafino Bianco, dai parroci don Santino Borrelli e don Antonio Bartucci, mons. Salvatore Nunnari è stato accolto dal direttore di Distretto, Francesco Brogno, che ha fatto da guida ed ha illustrato al prelato le attività del poliambulatorio. “Grazie a sua eccellenza per la presenza. Grazie a tutti” – ha detto il dirigente. L’Arcivescovo ha avuto modo di visitare il Distretto che nel Savuto serve un bacino di circa trentamila utenti grazie alla presenza di ambulatori medici specialistici, di un dipartimento di prevenzione, di un centro di salute mentale e di un servizio veterinario. Nunnari, che si è intrattenuto cordialmente con sanitari e parasanitari sottoponendosi anche ad una breve e simpatica visita oculistica, dopo aver salutato i presenti si è diretto al presidio Santa Barbara dove, tra gli altri, ha incontrato il direttore sanitario dell’Azienda ospedaliera di Cosenza, Osvaldo Perfetti. All’interno della struttura ospedaliera, assieme a medici e infermieri ha visitato i reparti di medicina e chirurgia, il laboratorio analisi e quello di radiologia. Il metropolita ha salutato quindi i degenti e per loro ha invitato alla preghiera invocando l’aiuto della Vergine. Nella stessa occasione, mons. Nunnari ha incontrato anche due ospiti dell’ex Istituto Papa Giovanni XXIII° di Serra d’Aiello, attualmente in cura presso il nosocomio. Un incontro, quest’ultimo, molto commuovente e carico di significato. L’alto prelato ha lasciato il Santa Barbara non prima di aver salutato il personale amministrativo nello spazio riunioni dell’ospedale. L’Arcivescovo ha mostrato sempre grande attenzione verso il presidio ospedaliero di Rogliano, soprattutto durante la vertenza del 2007 legata, ricordiamo, alla paventata chiusura della struttura. Ieri mattina (nei giorni scorsi, ndr) invece, è stata la volta delle scuole dell’infanzia, elementare e media. “Ho fatto un bagno di speranza – ha affermato Nunnari riferendosi ai giovani. Abbiamo bisogno di immergerci nella speranza”.

 

G. St.

 

 

Nella foto: mons. Salvatore Nunnari durante la sua visita al Distretto sanitario e all’ospedale S. Barbara Santa Barbara, con i bambini degli asili e gli studenti.

  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

***

 

 

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com