Presentato a Cosenza il Registro Tumori dell’ASP

Iniziativa presso la Sala degli Specchi della Provincia

 

E’ STATO presentato questa mattina (nei giorni scorsi, ndr) nell’ambito del programma di formazione rivolto ai medici di medicina generale, il Registro Tumori dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza.  La Dott.ssa Anna Giorno, Responsabile Unità Operativa Screening Oncologici e Registro Tumori ASP Cosenza, coordinatrice dello staff del Registro Tumori, ha introdotto e illustrato le attività dell’intensa giornata che ha visto il susseguirsi di interventi autorevoli. Docenti universitari e personale medico altamente specializzato hanno contribuito con dettagliate relazioni all’ottima riuscita dell’iniziativa. Alla manifestazione, svoltasi presso la Sala degli Specchi del Palazzo della Provincia di Cosenza hanno partecipato Franco Petramala, direttore Generale dell’Azienda Sanitaria di Cosenza, l’On. Gerardo Mario Oliverio, Presidente della Provincia di Cosenza e il Sindaco della città, Salvatore Perugini. Insieme a loro il dott. Giacomo Brancati, Dirigente del Settore Prevenzione della Regione. E’ stata la dottoressa Licia Lucchetta, Referente per l’A.O. Cosenza del Registro Tumori, a presentare il Registro Tumori dell’Azienda Sanitaria Provinciale. Le informazioni archiviate – ha spiegato – sono relative ai malati di cancro residenti in tutti i 155 Comuni della provincia. La casistica presa in esame è riferita agli anni 2006-07-08. Da quando il Registro è stato istituito – ha continuato – gli operatori si sono mossi fondamentalmente in due direzioni: l’organizzazione di una base operativa e la gestione del flusso informativo dei dati. Questo ha portato alla creazione di un Date Base, rigorosamente adeguato ai requisiti richiesti dall’AIRT (Associazione Italiana Registro Tumori) che consente l’archiviazione delle informazioni raccolte e tutelate in una struttura il cui accesso è riservato ai soli operatori del Registro. Anche le fonti da cui le informazioni sono attinte – ha precisato Licia Lucchetta – sono quelle indicate dall’AIRT. L’importanza del Registro Tumori – ha aggiunto la relatrice – consiste nella possibilità di disporre di indicatori epidemiologici grazie ai quali sarà possibile conoscere i nuovi casi di cancro incidenti per tipo di tumore. Esso offre, inoltre, la possibilità di valutare la prevalenza ovvero quante persone presentano la malattia in un determinato momento, la sopravvivenza e la mortalità. Oltre a monitorare i trend degli indicatori epidemiologici – ha concluso la dott.ssa Lucchetta – il registro Tumore consente di valutare l’efficacia della prevenzione e degli screening, la qualità dei trattamenti e i rischi di contrarre la malattia. Informazioni che renderanno possibile una migliore programmazione di politica sanitaria. Nel corso della mattinata sono intervenuti il prof. Mario Fusco, delegato AIRT (Associazione Italiana Registro Tumori), che ha relazionato sul tema: il contributo dei Registri Tumori alla conoscenza epidemiologica dei tumori, il Professore Ruben Razzante, docente di Diritto dell’informazione presso l’Università Cattolica di Milano, esperto in materia di tutela della privacy che ha affrontato la problematica dei delicati aspetti legati al trattamento dei dati personali e sensibili. Il professore Antonio Lanzone, docente di fisiopatologia della riproduzione umana presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, è invece intervenuto sulla prevenzione dei tumori della donna mentre  l’avvocato Giulia Catalano, componente Comitato Etico ASP Cosenza, si è occupata di approfondire il tema del trattamento e della protezione dei dati relativi allo stato di salute nell’interesse dell’incolumità fisica del terzo e della collettività. Altri importanti contributi sono stati esposti dal Dott. Francesco Romeo, Direttore Unità Operativa Complessa Anatomia Patologica Azienda Ospedaliera Cosenza, dal Dott. Domenico Sperlì, Direttore Unità Operativa Compessa AO Cosenza, Dott. Mauro Maglia, Responsabile clinico Screening ASP Cosenza, Dott Vilmerio Gigli, Epidemologo ASP Cosenza e dal dott. Mario Santelli, segretario provinciale Fimmg. A conclusione della manifestazione la dott.ssa Anna Giorno, coordinatrice dello Staff Registro Tumori, ha ringraziato tutti coloro che hanno voluto intervenire assicurando il buon esito dell’iniziativa. Una iniziativa che ha coinvolto non solo la comunità scientifica consentendo di diffondere una corretta informazione su problematica delicate e di pubblico interesse.

 

Fonte: Asp Cosenza.

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com