Primo raduno mongolfiere: successo senza precedenti

Santo Stefano di Rogliano: pubblico delle grandi occasioni

 

SONO ARRIVATE dalla Campania, dalla Puglia, dalla Basilicata e dalle province calabresi le migliaia di persone che nei giorni scorsi hanno avuto modo di partecipare al Primo raduno di mongolfiere organizzato dall’associazione Acli di Santo Stefano di Rogliano. Un trionfo di pubblico, un successo di proposte grazie a voli aerostatici, esibizioni di paracadutisti, paramotori ed elicotteri, visite guidate, esposizioni di prodotti, incontri con il mondo della scuola, mostre d’arte di artigianato, giochi, spettacoli musicali e teatrali, enogastronomia. Un mix di appuntamenti che non ha tradito le attese degli organizzatori e del numeroso pubblico giunto in questi giorni sulle colline del Savuto. Una iniziativa unica per la Calabria, originale, con momenti particolarmente entusiasmanti come il lancio delle mongolfiere, quello dei paracadutisti dell’A.n.p.d.i di Cosenza, l’esibizione dei paramotori, il volo turistico dell’elicottero. “Desidero esprimere un particolare plauso all’associazione Acli, che – ha detto il sindaco Antonio Orrico – con entusiasmo ha accolto l’idea e con impegno e dedizione ha organizzato l’evento, e a quanti hanno collaborato per la buona riuscita della manifestazione”. “Santo Stefano – ha proseguito il primo cittadino – è compiaciuto di ospitare nella sua cornice un’iniziativa così importante, patrocinata da tutti gli enti locali, che offre anche l’occasione di scoprire e apprezzare le bellezze del nostro territorio e dell’intera valle del Savuto e di divulgare usi e tradizioni locali”. L’evento, che premia l’impegno dell’Acli di Santo Stefano, in particolare la volontà del presidente Carla Lupia e del promoter Eugenio Carpino, si è concluso nella tarda serata di ieri. Fra le iniziative promosse dall’associazione vanno ricordati: “Sulle tracce del pane” – “Le miniere” – “La festa dell’Immacolata” – “Il corso di dizione, fonetica e arte espressiva” – “Turisti non per caso” – “Olimpiadi dei giochi tradizionali”. Alla esibizione dei paracadutisti ha partecipato anche Pasquale Pizzuti, classe 1921, ex parà della Folgore, uno dei pochissimi reduci della battaglia di El Alamain della Seconda Guerra Mondiale, la cui presenza è stata salutata con un grande applauso dei presenti.

 

Gaspare Stumpo

 

 

 

***

 

 

La presentazione del progetto

 

 

 

 

 

Le mongolfiere

 

 

 

Controllo dei teli

 

 

 

 

Studenti

 

 

 

 

Volo turistico in elicottero

 

 

 

Esibizione di paramotore

 

 

 

Paracadutista dell’A.n.p.i. di Cosenza

 

 

 

Il viale espositivo

 

 

 

Banda musicale

 

 

 

Majorette

 

 

Il concerto dei Sabatum Quartet

 

 

***

 

Foto e approfondimenti sul settimanale ‘Parola di Vita’

 

 

 

 

 

 

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com