Colosimi, volontari della Croce Rossa per l’Abruzzo

Avviata una raccolta in favore delle popolazioni colpite dal sisma

 

LA SOLIDARIETA’ non si ferma per la popolazione abruzzese, recentemente colpita dal terremoto che ha causato circa 300 morti, moltissimi feriti e un esercito di sfollati accampati nelle tende, in attesa di una stabile sistemazione. Il gruppo volontario della Croce Rossa di Colosimi (nella foto) cosciente della difficile situazione e del drammatico evento, attraverso un volantino, a firma del Commissario Ferruccio Varano, ha sollecitato la comunità di Colosimi e quella di Bianchi per ed essere vicine alla popolazione colpita dal sisma. Su questa convinzione, il gruppo ha avviato in questi giorni la raccolta di generi alimentari di prima necessità (pasta, acqua, pomodori, pelati, olio, tonno in scatola, zucchero ecc.). Tutto il materiale raccolto, hanno fatto sapere, può essere portato direttamente presso la sede della CRI di Colosimi, o in alternativa sarà ritirato presso le singole abitazioni a cura dei volontari del gruppo, che baderà a farlo giungere all’Aquila attraverso i canali ufficiali della Croce Rossa provinciale. Dalle prime risposte, emerge che le due comunità, ancora una volta si stanno dimostrando solidali e affettuose con la popolazione colpite dal terremoto. Il dottor Michele Capitano, medico di base a Colosimi, molto impegnato nelle attività sociali, da noi avvicinato, ha riferito che oltre alla lodevole iniziativa, il gruppo colosimaro, da alcuni giorni è presente con otto suoi volontari sul territorio abruzzese, all’Aquila. I volontari si sono aggregati al raggruppamento composto di oltre cinquanta unità della CR calabrese, i cui compiti di assistenza li terrà impegnati per almeno dieci gironi. Altri volontari di Colosimi, ha aggiunto Capitano, sulla scia degli amici, hanno fatto sapere di essere disponibili a raggiungere in qualsiasi momento le zone colpite dal sisma.

Pasquale Taverna

 

 

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com