Figline, insediata la nuova Amministrazione comun.

Il sindaco Fedele Adamo ha prestato giuramento

SI E’ INSEDIATA lo scorso martedì la nuova amministrazione comunale di Figline Vegliaturo. Il responso delle urne ha decretato la vittoria, con il 61, 76% dei consensi, di Intesa per Figline, capeggiata da Fedele Adamo (nella foto) a discapito dell’altra composizione, guidata dal trentenne Giuseppe Gigliotti (38,23%). La lista civica vincente, composta da indipendenti e esponenti dell’MpA e del PdL, si pone in stretta continuità non solo con l’amministrazione D’Alessandro appena congedatasi (lo stesso ex sindaco siede infatti in consiglio nelle fila di maggioranza), ma anche con gli ultimi trent’anni delle istituzioni figlinesi: il cinquantaseienne Adamo, sposato, due figli, direttore della Camera di commercio di Cosenza, vanta infatti un’esperienza amministrativa nel suo comune quasi trentennale, e quello appena cominciato è il suo terzo mandato da sindaco. Il nuovo primo cittadino ha prestato giuramento martedì pomeriggio, in una cerimonia durante la quale sono state rese note la composizione della giunta comunale e le cariche assegnate. Due soli gli assessori: Pasquale Filice, vicesindaco con delega al Bilancio e Gaetano Francesco Greco, con deleghe allo sport, spettacoli, politiche giovanili e sociali. Il resto del neoeletto consiglio è composto dal sindaco uscente Silvio D’Alessandro, Antonio Marsico, Fabrizio De Luca, Giuseppe Cundari, Virginia Mennone, Richelmo Covello (consiglieri di maggioranza), Francesco Gigliotti, Pasquale Aceti, Francesco Granata e Miriam Nicoletti (consiglieri di minoranza). È un consiglio dal volto giovane, quello di Figline: quasi la metà dei membri (Greco, Marsico e De Luca tra le fila di maggioranza e Gigliotti e Granata tra quelle di minoranza) non supera i trent’anni. Propositivo fin dal principio è apparso il neoassessore Greco, referente del PdL della zona Presila-Casali: già in questa prima seduta consiliare ha espresso la volontà di mettere a regime quanto prima tutti gli impianti sportivi esistenti sul territorio e di dare visibilità anche a quelle discipline considerare “minori”; di programmare per tempo il calendario dell’Estate Figlinese e di presentare alcuni progetti inerenti le politiche sociali e giovanili al competente ministero della Gioventù.

 

Assunta Cristello

 

 

 

 

***

 

 

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com