Colosimi, Rifondazione esce dalla maggioranza

I comunisti costituiscono un gruppo autonomo in Consiglio C.

DOPO le recenti elezioni amministrative che hanno visto la riconferma a sindaco di Raffaele Rizzuto (nella foto) nel primo Consiglio comunale sono emerse già le prime prese di posizioni tra le forze politiche di maggioranza. Attraverso un comunicato stampa, il Circolo di Colosimi “Angelo Masdeo e Raffaele Cortese” di “Rifondazione comunista-Sinistra europea” rende noto il documento approvato all’unanimità nell’assemblea dell’altra sera. Innanzitutto, il circolo contesta che ”non è stato dato il giusto riconoscimento al lavoro svolto dai propri rappresentanti nell’Amministrazione comunale nei cinque anni trascorsi e non si è tenuto conto del risultato elettorale ottenuto che ha premiato i candidati del Prc nonostante gli stessi si siano sottratti alla “caccia al voto di preferenza porta a porta” – che ha caratterizzato questa campagna elettorale”. Per quanto riguarda gli incarichi nella gestione della Cosa pubblica, di fronte alla “fermezza del sindaco e del “Gruppo Nuova Colosimi” nel voler dimezzare la rappresentanza in Giunta del Prc – si legge nel comunicato- denota, di fatto, un giudizio politico negativo nei confronti dei nostri compagni assessori uscenti che non trova riscontro oggettivo nei risultati conseguiti dall’Amministrazione comunale nella scorsa legislatura; soprattutto – prosegue la nota -quelli direttamente riconducibili all’operato dei compagni Gianluca Gallo e Santo Muraca, che sono frutto di un lavoro sinergico e programmato. Né tantomeno nel giudizio espresso dagli elettori, orientato chiaramente a chiedere la continuità di un percorso politico programmatico che ha dato risposte concrete ai problemi della gente”. Anche il tentativo di mediazione avviato dal Prc, si evidenzia nel comunicato, allo scopo di vedersi riconosciuta una “legittima quanto meritata dignità politica” – operato attraverso la richiesta della nomina di un nostro rappresentante alla Comunità Montana del Savuto, ha trovato “un fermo e secco diniego”. Eppure, continua, si tratta di una nomina strettamente politica che in 15 anni di coalizione e 3 legislature è stata sempre occupata da rappresentanti dei DS prima e del PD dopo. Il Partito della Rifondazione Comunista di Colosimi, pertanto ritiene di rappresentare un “presidio democratico in questo paese e pensa che in uno stato di diritto e di libertà tutto e tutti possano essere messi in discussione e che, soprattutto, non esistono gli “intoccabili”. Nel prendere atto della costituzione della nuova Giunta, il Gruppo Prc ritiene che un’amministrazione comunale debba essere guidata secondo “basi ideali e programmatiche che guardino a progettare soluzioni ai problemi della nostra comunità e ci rifiutiamo di credere che il ruolo di un amministratore debba essere ridotto a quello di controllare o addirittura sostituire l’operato di funzionari e dipendenti comunali”. Per i motivi espressi, il Prc di Colosimi, ha deciso, pertanto di uscire dal gruppo Nuova Colosimi e di costituire un proprio gruppo autonomo in seno al Consiglio comunale. Infine, nel comunicato si ribadisce che “il nostro sostegno al sindaco Raffaele Rizzuto è stato accordato sulla base di un programma elettorale che condividiamo e sottoscriviamo e sulla base dello stesso, garantiremo lealmente il nostro appoggio alla nuova amministrazione comunale, rinnovando l’impegno del nostro partito e dei nostri rappresentanti in consiglio comunale che non sarà certo ridimensionato dalla mancanza di “posti al sole”.

 

Pasquale Taverna

 

 

 

 

***

 

 

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com