Centro Sociale, Arcamone confermato presidente

Trenta anni di attività, programmi e un ruolo sociale importante

 

TRENTA anni di vita ma soprattutto una buona organizzazione, quasi duecento soci  un’insieme di attività ricreative che nel tempo ne hanno fatto un punto di riferimento importante per molti residenti. A Rogliano il Centro sociale è una realtà che funziona bene, che garantisce un servizio giornaliero con eventi che si rinnovano annualmente, come ad esempio le cure termali ed altri appuntamenti legati perlopiù alle feste di calendario. La struttura di via Regina Elena è ogni giorno occasione di incontro, di svago ma anche di convivialità e confronto, che interagisce con il resto della Comunità. I soci non perdono mai di vista valori come l’amicizia e la disponibilità all’accoglienza, l’invito alla partecipazione ed alla condivisione. E’ così quotidianamente, negli appuntamenti che contano, magari durante le feste patronali, a Natale oppure in estate. Il Centro è dunque uno spazio di aggregazione dove alberga l’amicizia e dove molti aspetti della tradizione sono parte integrante delle iniziative. Presso il Centro sociale di Rogliano nei giorni scorsi è stato eletto il nuovo Consiglio direttivo, che ha sancito la riconferma di Gennaro Arcamone alla guida dell’associazione. Assieme ad Arcamone, sono stato eletti alla unanimità Roberto Sottile, che avrà funzioni di vice presidente, Giuseppe Anastasio, che assieme a Mario Rizzo  si occuperà di organizzazione delle manifestazioni, Giuseppe Naccarato, che curerà la segreteria dei soci, Francesco Apa, Pietro Fuoco e Antonio Gallo.

 

G. St.

 

 

Nella foto: la sede del Centro sociale di Rogliano.

 

 

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com