“Occorre una accelerazione delle politiche intercomunali”

Giovanni Altomare interviene nel dibattito politico

 

“OCCORRE una accelerazione delle politiche intercomunali”. E’ quanto afferma il vice sindaco di Rogliano, Giovanni Altomare (nella foto) in merito alla discussione che attiene alle infrastrutture pubbliche, in particolare al progetto di metropolitana leggera e a quello per la realizzazione di un centro per la Protezione civile a Piano Lago. Progetti che rientrano nell’agenda regionale. Pertanto, nel porre l’attenzione sulle prospettive di sviluppo dell’area del Savuto, Altomare afferma che le politiche d’intesa intercomunale debbano subire una necessaria accelerazione così come gli auspicati interventi infrastrutturali. “Cominciano a trovare positivi riscontri gli esiti del convegno sul Comune unico, convegno che – sottolinea il vice sindaco – poté esporre la chiara ed ampia relazione del sindaco di Cosenza, Salvatore Perugini, e le incoraggianti convergenze dei sindaci dell’hinterland roglianese”. Per Giovanni Altomare si tratta, infatti, di primi ma importanti passi in avanti “e di orientamenti espressi che devono rinvenire coerente lavoro attuativo”. “In tema di metropolitana leggera – spiega ancora Altomare – abbiamo apprezzato le dichiarazioni provenienti dall’Amministrazione comunale di Cosenza destinate ad aprire i collegamenti della importante infrastruttura ai territori del Savuto, ovviamente attraverso l’ammodernamento della linea di Ferrovie della Calabria”. “In tema di Protezione civile – aggiunge il vice sindaco – l’istituzione di un grande centro attrezzato di pronto intervento a Piano Lago, ipotesi prefigurata dal presidente Mario Oliverio, darebbe un ulteriore slancio alla rete dei presidi pubblici d’interesse comprensoriale già esistenti in questa zona”. Per l’amministratore roglianese, quindi, la metrò leggerà con la nuova mappatura viaria prevista dall’Anas e il centro della Protezione civile con il Com (Centro operativo misto), il distaccamento dei Vigili del Fuoco e la struttura di pronto intervento per la manutenzione delle strade dovrebbero essere gestiti in stretta sinergia tra enti locali oppure da un unico e forte soggetto istituzionale. “Entro la fine del prossimo mese di settembre – conclude Giovanni Altomare – promuoveremo un secondo convegno sullo stesso tema del Comune unico, sia per presentare gli atti del primo incontro, che a questo punto assume un’importanza cruciale per i contenuti che ha espresso, sia per fare il punto sulla situazione alla luce dei provvedimenti sin qui maturati, sia per esaminare la percorribilità di comuni percorsi operativi”.

 

Gaspare Stumpo

 

 

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com