Rabbit One si aggiudica la prima edizione della Dama vivente

L’idea di Giuseppe Pettinato inserita nell’Agosto Biancaro

 

IL RIONE Rabbit One si aggiudica la prima edizione della “Dama vivente”. Inserita nel programma “Agosto biancaro” l’altra sera in Piazza Matteotti, si è svolta l’avvincente manifestazione che per la sua particolarità ha richiamato molta gente. L’originale idea, proposta da Giuseppe Pettinato, presidente della locale Pro loco ha regalato ai residenti e soggiornanti una suggestiva serata. La partita giocata con pedine viventi su un apposito scacchiere realizzato con pazienza dal comitato organizzatore, ha entusiasmato i partecipanti dei tre Rioni biancari: Briganti, Rabbit One e Serrapapaglio. Questa prima edizione, ha anche permesso ad alcuni hobbisti (11 coppie) del gioco della dama di affrontarsi in sei partite in una Piazza affollata e curiosa. Per quanto riguarda invece lo scontro tra le pedine viventi, guidate dai rispettivi capirioni si sono mosse sullo scacchiere, alcuni figuranti dei tre Rioni, reduci della terza edizione del “Palio dei Rioni”. “Una novità, ha dichiarato il presidente Pettinato, che motivata ed interessata la partecipazione al gioco della dama attraverso la quale l’associazione in futuro si propone di realizzare la ricostruzione storica del paese”. Al termine della competizione il primo premio è stato assegnato a Vincenzo Talarico; mentre a Pasquale Talarico è andato il secondo premio e a Saverio Marasco il terzo premio. Nello scontro tra concorrenti donne ha vinto la giovanissima Angela Talarico. Inoltre è stato premiato il concorrente più giovane, Diego Peluso, otto anni e quello più anziano Giuseppe Taverna novantuno anni.

 

Pasquale Taverna

 

 

***

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com