Valle del Savuto, ecco i fondi per il dissesto

 

I finanziamenti riguardano la sistemazione dei versanti montani e gli interventi integrati di ripristino dell’officiosità  idraulica del fiume Savuto e dei suoi affluenti. La concessione dei contributi rientra nel ‘Piano generale degli interventi per la difesa del suolo’ – stilato dalla Regione Calabria in seguito alla emergenza verificatasi nel gennaio 2009 che, ricordiamo, ha colpito molte aree del territorio con frane, fiumi in piena e strade interrotte, compreso il tratto autostradale nei pressi di Altilia sul quale persero la vita due persone. La prima fase del Piano prevede 200 interventi mirati a ridurre il rischio idrogeologico, per una spesa di oltre 160 milioni di euro. Il comune di Rogliano usufruirà  di 900.000 euro per opere destinate alla eliminazione delle criticità  strutturali presenti nelle zone interessate da gravi fenomeni di dissesto nella frazione Balzata, e di una parte del doppio finanziamento previsto per interventi di miglioramento idraulico sul fiume Savuto, più precisamente in località  Mola. Soddisfazione per l’avvenuto stanziamento dei fondi è stata espressa dal sindaco Giuseppe Gallo e dalla sua Amministrazione. “Le somme messe a disposizione della Regione – ha dichiarato il primo cittadino – consentiranno di stilare un progetto destinato al risanamento dei versanti montani nella frazione Balzata, che presentano vulnerabilità  storiche sotto l’aspetto idrogeologico. Una serie di problematiche che la nostra Amministrazione ha tenuto in costante considerazione, rivendicando la giusta attenzione nelle sedi preposte”. “Il provvedimento – ha concluso Gallo – conferma la sensibilità  dell’Ente Regione verso il territorio, la sicurezza dei cittadini e l’economia delle comunità  locali”. La messa in sicurezza dei territori idrogeologicamente instabili e la riqualificazione del patrimonio ambientale rappresentano, infatti, una priorità  assoluta per tutti i comuni calabresi. Nell’ambito della pianificazione regionale e per quanto concerne altri enti del comprensorio, finanziamenti sono stati concessi ai comuni di Aiello Calabro (700.000 euro per interventi nelle località  Corso De Seta e Castagniti), Altilia (200.000 euro per interventi in località  Taverna-Monti), Belsito (1.000.000 di euro per interventi in località  Surda, Jassa e Campo), Carpanzano (300.000 euro per interventi in località  Cesine) e Parenti (300.000 euro per interventi nel centro abitato). I comuni di Colosimi, Marzi e Santo Stefano di Rogliano usufruiranno, invece, della somma di 600.000 euro per il ripristino dell’officiosità  idraulica del fiume Savuto e dei suoi affluenti nelle zone Gigliotti, Britto, Vico Stumpo e torrente Colabrice, ai quali si aggiunge anche la frazione Mola del comune di Rogliano.
 
Gaspare Stumpo
 
 
 
Nella foto: una situazione di dissesto nel territorio del Savuto.
 
 
 
Fonte della Notizia: Il Quotidiano della Calabria.
Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com