Discussione su politiche di sviluppo a sud di Cosenza

 

“POLITICHE di sviluppo a sud di Cosenza” è stato il tema della iniziativa che si è tenuta nel tardo pomeriggio di ieri (nei giorni scorsi, ndr) alla presenza di sindaci ed amministratori di Presila, Savuto e Serre cosentine, allargato alla partecipazione dei presidenti delle comunità  montane dei tre territori. La discussione è stata imperniata su argomenti quali la sanità , i trasporti e le infrastrutture, in particolare su polo sanitario di Cosenza, progetto di metropolitana leggera e nuovo svincolo autostradale. L’incontro è stato convocato dal sindaco di Rogliano, Giuseppe Gallo, che in diverse occasioni, ricordiamo, aveva sottolineato lo spostamento dell’attenzione a nord della Città  capoluogo nonostante i molti interessi (professionali e commerciali) dei cittadini delle altre zone contermini a Cosenza. Città , quest’ultima, che dovrebbe “guardare” anche alla Presila, al Savuto e alle Serre cosentine per diventare baricentro dell’intera Area urbana. Quale deve essere il ruolo dei comuni che ricadono nei comprensori sud e quali le iniziative politico-istituzionali che possono essere intraprese per rivendicare, aldilà  di ragioni campanilistiche, le ragioni di una periferia che già  da tempo pone serie intenzioni di integrazione? Coordinata dal sindaco Gallo la riunione ha prodotto un confronto molto interessante sulle politiche di sviluppo del territorio, con riferimento anche ai quartieri sud di Cosenza (Portapiana – Donnici) che rischiano ulteriori forme di depauperamento in rapporto alla evoluzione di quelli posti a nord che tendono, invece, ad un’alta densità  residenziale con “sovrabbondanti flussi di popolazione in movimento e altrettanti flussi veicolari”. “Non sfugge a nessuno – ha detto il primo cittadino – che in questi giorni si stanno affrontando questioni rilevanti, con un dibattito che tende a spostare ogni iniziativa verso il nord della Città  capoluogo”. Più volte il tema delle politiche intercomunali è stato alla base della discussione, con conclusioni anche importanti; adesso occorre una accelerazione del processo con strumenti operativi e, soprattutto un confronto serrato con gli amministratori della Città  capoluogo. Che ancora una volta sono stati invitati a valutare “l’opportunità  di un collegamento più proficuo” con le amministrazioni di Presila, Savuto e Serre cosentine “in linea con la centralità  della Città  e coerentemente alla prospettiva della Grande Cosenza”. Al termine dell’assemblea di Rogliano gli interessati si sono trovati d’accordo, infatti, con la richiesta di un incontro al sindaco Salvatore Perugini, per un confronto finalizzato alla stesura di un programma che risponda alle istanze dei territori posti a sud di Cosenza.

G. St.

 

Nella foto: l’incontro di Rogliano.

 

Fonte della notizia: Il Quotidiano della Calabria.

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com