Bertolaso: “la mia attenzione per i giovani è totale”

 

“ABBIAMO chiesto al dottor Bertolaso di aggiustare le strade e le ferrovie per avere tutti la possibilità  di andare a scuola, studiare ed evitare di tornare a casa stanchi”. Accompagnati dal dirigente scolastico Giulio Guarascio, una delegazione di alunni dell’istituto unico d’istruzione superiore ‘Antonio Guarasci’ di Rogliano, nella tarda mattinata di ieri ha incontrato il sottosegretario Guido Bertolaso per chiedere interventi per il ripristino della mobilità  su alcune strade e sulla linea ferroviaria comprensoriale. Da più giorni, ricordiamo, gli studenti di Parenti e delle contrade limitrofe devono percorrere strade alternative, mentre quelli dell’area che fa riferimento ai comuni di Scigliano, Carpanzano e, soprattutto di Bianchi e Colosimi, devono fare i conti con i disagi dovuti alla interruzione del collegamento sulla linea FdC Cosenza-Catanzaro, prima di raggiungere la sede scolastica. “La situazione è tragica – ha detto il preside Guarascio – la Calabria è rimasta ai tempi di Corrado Alvaro. Bisogna garantire il diritto allo studio”. Bertolaso ha tranquillizzato gli studenti e nell’occasione ha ricordato i fatti dell’Aquila. “La prima cosa che abbiamo fatto all’Aquila, dopo il terremoto, è stata quella di riaprire le scuole. Abbiamo aperto tutte le scuole fra il 23 settembre e 5 ottobre e mandato in classe 16.000 studenti che avevano perso i loro istituti”. Il capo della Protezione Civile ha assicurato, quindi, che farà  il possibile per risolvere i problemi degli insegnanti, degli operatori scolastici e, soprattutto degli studenti della vallata. “La mia sensibilità  e la mia attenzione nei confronti dei giovani è totale. Se togliamo a loro la fiducia nello Stato – ha concluso Bertolaso- abbiamo perso qualsiasi speranza per il nostro Paese”.


G. St.

 

Nella foto: la conferenza stampa di Guido Bertolaso a Rogliano.

 

Fonte della Notizia: Il Quotidiano della Calabria.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com