Bertolaso a Rogliano, le dichiarazioni

 

IL SOTTOSEGRETARIO alla Protezione Civile, Guido Bertolaso, subito dopo la vista sul luogo in frana del comune di Rogliano, alle porte di Parenti, ha illustrato in conferenza stampa lo stato dell’emergenza e sintetizzato la natura dei primi provvedimenti. “Ci sono diversi dissesti, ci sono molti movimenti franosi, alcuni anche seri che – ha detto Bertolaso – compromettono in modo particolare la viabilità  che da queste parti è abitualmente difficile. In questo modo, purtroppo, la situazione si è aggravata e, quindi, bisogna intervenire per evitare che ci siano forme di isolamento di alcuni comuni, consentire agli studenti di poter andare a scuola senza doversi alzare alle quattro di mattina e garantire il funzionamento comparto economico”.
 
Il capo della Protezione Civile è tornato a parlare anche delle somme rivendicate dagli amministratori locali circa le emergenze dei mesi scorsi. “Non è problema di soldi – ha ribadito Bertolaso. Credo che sia anche un problema di impegno di tutte le componenti istituzionali affinché certe situazioni si possano prevenire e quelle che sono state compromesse debbano essere risolte. I problemi dei soldi sono sempre, alla fine, un alibi magari anche per giustificare un po’ di inerzia da parte di alcuni. Quindi, bisogna fare squadra, bisogna lavorare, bisogna sfruttare le risorse che ci sono”.
 
Infine, Guido Bertolaso si è soffermato sul problema della prevenzione. Questo (la prevenzione, nda) è un discorso a lungo termine. Adesso- ha concluso il sottosegretario – ci dobbiamo occupare delle situazioni urgenti poi, ripeto, ognuno deve assumersi le sue responsabilità . Se ci sono comuni dove nevica sempre, è difficile dover chiedere al Prefetto di potere avere dei mezzi che spalino la neve. Bisogna organizzarsi per dare delle priorità  a quelle che sono le necessità  del territorio” (g. st.).
 

Nella foto: Guido Bertolaso nei giorni scorsi sulla grossa frana di Parenti.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com