Ospedale di Rogliano, interviene il PDL

“LA SANITA’ al servizio della politica o la politica al servizio della sanità ?”. E’ quanto si chiedono i dirigenti cittadini del Pdl, che in una nota stigmatizzano il provvedimento relativo alla sospensione del servizio di analisi ecocardiografica presso il presidio ospedaliero ‘Santa Barbara’ di Rogliano. Nel documento diffuso nelle scorse ore il Popolo delle Libertà  polemizza con il sindaco Giuseppe Gallo e sottolinea i disagi per l’utenza interessata. “Il Direttore generale – affermano dal centrodestra – si sta ben guardando dal divulgare la notizia del blocco del servizio di analisi ecocardiografica nell’ospedale di Rogliano avvalendosi del complice silenzio dei membri della Giunta di Rogliano”. “E’ da più di un mese – scrivono i dirigenti del Pdl – che il macchinario <Ecografo Aloka> ci  risulta guasto e inutilizzato. Macchinario il cui utilizzo è importantissimo non solo per le analisi dei pazienti  in lungo degenza ma anche per chi, recandosi presso il pronto soccorso, vorrebbe effettuare un controllo sullo stato di salute”. “Noi – conclude la nota del centrodestra – pretendiamo che la sanità  e l’ospedale di Rogliano funzionino come si deve; chiediamo che la professione medica e gli operatori di settore siano messi in condizione di poter lavorare con professionalità  e competenza senza l’obbligo di dover fare politica”.

G. St.

Nella foto: un laboratorio del presidio ospedaliero di Rogliano.


Fonte della notizia: Il Quotidiano della Calabria.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com