Rogliano, rappresentata ‘La Passione di Cristo’

PIU’ DI TRECENTO attori, un nutrito staff di tecnici, scenografi e costumisti oltre ad un imponente servizio d’ordine, per l’evento che ha fatto di un vecchio borgo alle porte di Cosenza "la città  della Passione e Resurrezione di Cristo”. L’iniziativa della parrocchia di San Pietro (parroco don Santo Borrelli) si è tenuta – la domenica di Pasqua – all’interno del centro storico di Rogliano, con l’eccezione relativa alla location (unica) in piazza San Domenico. La rappresentazione de ‘La Passione e Resurrezione di Cristo’ – è considerato un avvenimento di rilievo sia per quanto riguarda l’aspetto scenografico, che per i numeri espressi (soprattutto in termini di partecipazione) sin dalla prima edizione.  In Calabria, ricordiamo, riti e manifestazioni della Settimana Santa hanno un forte valore spirituale, simbolico e culturale. Anche quest’anno la regia dell’evento è stata affidata ad Antonio Simarco, le scenografie, invece, a Franco Di Nardo. Nella edizione 2010 i ruoli principali sono stati quelli di Gesù, Maria la Madre, le Pie Donne, Giuda Iscariota, Kaifa, Ponzio Pilato ed Erode. Da segnalare, fra le principali scene in programma: l’ingresso a Gerusalemme, l’Ultima Cena, L’Orto degli Ulivi, Il pentimento di Giuda, la cattura, il Sinedrio, il Palazzo di Erode, l’incontro con la Madre, la Flagellazione, la Crocifissione, la Morte e Resurrezione del Cristo. Migliaia di persone provenienti da buona parte della provincia hanno partecipato alla manifestazione.

R. S.

 

Nella foto: una scena de La Passione di Cristo a Rogliano.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com