Sancito il gemellaggio fra S. Stefano e Fragneto

SESSANTAMILA persone in quattro giorni, quasi trentamila nella sola giornata di domenica sono i numeri, in termini di presenze, del Secondo Raduno Mongolfiere in Calabria che si è svolto nei giorni scorsi a S. Stefano di Rogliano. Un successo che eguaglia e supera quello della prima edizione proiettando l’evento santostefanese tra gli appuntamenti più seguiti in Italia nella primavera 2010. Una esplosione di colori e di emozioni che hanno attraversato i cieli di S. Stefano, le mongolfiere una gioia per gli occhi ma anche una grande emozione per chi è riuscito a fare un giro nel cielo blu.  “Siamo soddisfatti – ha detto il presidente del comitato promotore, Eugenio Carpino – e per questo ringraziamo le istituzioni, le forze dell’ordine, i vigili urbani, le associazioni, gli operatori commerciali e il gruppo di volontari”. In tanti si sono prodigati per la riuscita della manifestazione. Il programma ha previsto esibizioni di mongolfiere, paracadutisti e paramotori, voli in  elicottero, visite guidate, esposizioni di prodotti, incontri con il mondo della scuola, mostre d’arte, spettacoli musicali, iniziative sportive. Come la gara di mountain bike, che è stata vinta dal vibonese Giuseppe Fortunato. Una proposta molto ricca e variegata, dunque, che ha presupposto un notevole investimento economico e una grossa organizzazione. Il secondo raduno di mongolfiere è stata ideato e realizzato con il contributo dell’associazione Acli e il patrocinio dell’ente Provincia di Cosenza, della Comunità  montana del Savuto e del Parco Nazionale della Sila.“Una proposta per il territorio e per le tante realtà  produttive della vallata. Una proposta – ha spiegato ancora Carpino – che ha garantito momenti di divertimento per grandi e piccini ma anche di grande importanza istituzionale come il gemellaggio con Fragneto Monforte, centro della provincia di Benevento, che ha permesso di rafforzare il legame di amicizia fra due realtà  del Mezzogiorno accomunate da tradizioni e folklore”. Quest’ultima cerimonia si è tenuta presso la sala consiliare alla presenza dei sindaci Antonio Orrico (S. Stefano di Rogliano) e Raffaele Caputo (Fragneto Monforte), dei componenti della Giunta, del Consiglio comunale e di un numero consistente di cittadini delle due comunità . Ospiti, per l’occasione, l’europarlamentare Mario Pirillo, il consigliere regionale Ferdinando Aiello, il vice presidente della Provincia di Cosenza, Domenico Bevacqua, il vice presidente della Comunità  montana del Savuto, Pasquale Altomare, amministratori ed esponenti politici locali. Dedicata ai temi dell’Ambiente, la manifestazione ha ricevuto anche la visita dell’arcivescovo di Cosenza, mons. Salvatore Nunnari.

Gaspare Stumpo

Nella foto: un momento della cerimonia di gemellaggio fra le comunità  di S. Stefano di Rogliano e Fragneto Monforte.

Fonte della Notizia: Il Quotidiano della Calabria.

 

Guarda il video del grande evento santostefanese

[embedyt]http://www.youtube.com/watch?v=CuO765k2TdI[/embedyt]

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com