Nomi illustri per ‘Società  Civile e Cultura della Legalità ’

Società  Civile e Cultura per la Legalità 

I TEMI della giustizia sono stati al centro dell’edizione 2010 del convegno ‘Società  Civile e Cultura della legalità ’ – che si è tenuto nel tardo pomeriggio di ieri (sabato 5 giugno 2010, ndr) presso il museo cittadino di arte sacra. Una manifestazione che ha visto presenze importanti come il prefetto Antonio Reppucci, i questori di Cosenza e Caltanissetta, Giovanni Scifo e Guido Marino, il comandante provinciale della Guardia di Finanza, Alessandro Primavera, il capitano dei Carabinieri Mariano Giordano, il consigliere regionale Ferdinando Aiello ed altri esponenti delle istituzioni. Ha fatto gli onori di casa il sindaco Giuseppe Gallo, che ha sottolineato i valori della giustizia  e della solidarietà  soprattutto in Calabria. Gallo ha espresso stima e gratitudine all’indirizzo dei magistrati, delle forze dell’ordine e di quanti, ogni giorno, operano in favore della legalità . Il primo cittadino ha speso parole di elogio nei confronti del parlamentare italo-canadese Paul Calandra, del generale della Guardia di Finanza, Walter Cretella Lombardo, e di tutti i roglianesi che per i loro meriti hanno ricevuto il riconoscimento. Complimenti estesi a Maurizio De Lucia (Direzione Nazionale Antimafia), Michele Prestipino (procuratore aggiunto presso la procura di Reggio Calabria), Francesco Messina (vice questore a Bergamo), Antonio Esposito (presidente di sezione presso la Corte di Cassazione), Raffaele De Cicco (dirigente nazionale per il Servizio Civile), Jonh Horridge (advisor onorario Ads in Italia), Alessandro Di Robilant (regista cinematografico) e Stefania Rossella Grassi (sceneggiatrice). Il convegno si è avvalso del contributo dei giudici Cassazione Luigi Riello ed Antonio Esposito. All’evento hanno partecipato pure il presidente della Comunità  montana del Savuto, Giovanni De Rose, sindaci e amministratori locali. Coordinata da Demetrio Guzzardi, la manifestazione ha incluso il premio ‘Rogliano Nostra’. Quest’ultimo è stato consegnato ad Eugenio Gatto (capitano dell’Esercito), Oreste D’Epiro (sottotenente della Guardia di Finanza), Giuseppe Todaro (maresciallo dei Carabinieri) e Giovanni Liscotti (vice brigadiere della Guardia di Finanza). E il ‘Premio della Riconoscenza’ – conferito alla Caserma dei Carabinieri di Rogliano e a Sergio Fenizia, dirigente dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno. Promossa dalla Pro Loco con il contributo del Comune di Rogliano e dell’Amministrazione provinciale di Cosenza, l’iniziativa ha ricevuto il patrocinio e il premio di rappresentanza dal Presidente della Repubblica, dai Presidenti dei due rami del Parlamento, dal Presidente del Consiglio dei Ministri, dai Ministeri della Giustizia e degli Interni, dalla Regione Calabria e dalla Provincia di Cosenza. Una performance musicale di Sandro Sottile (e il suo gruppo) ha allietato la cerimonia.


Gaspare Stumpo

 

Nella foto: un momento della cerimonia di Rogliano.

Fonte della Notizia: Il Quotidiano della Calabria.

 

Guarda le immagini della manifestazione sul sito istituzionale del Comune di Rogliano


 Società  Civile e Cultura per la legalità 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com