´Ce ne andremo dopo avere ottenuto rassicurazioni”

“Ce ne andremo dopo avere ottenuto rassicurazioni sostenute da atti concreti”. Le istituzioni territoriali che da diversi giorni hanno deciso di occupare la sede della Direzione sanitaria del nosocomio di Rogliano (nella foto) sono ancora ferme sulla scelta del presidio simbolico. Una decisione confermata nelle ore successive al faccia a faccia cosentino fra Azienda ospedaliera, amministratori locali e sindacalisti, che ha portato ad un sostanziale “nulla di fatto” circa la proposta che più nello specifico attiene al riordino del S. Barbara. Nel corso dell’ultima riunione tenutasi a Rogliano è stata ribadita, infatti, la volontà  di continuare l’occupazione, ma anche la richiesta di inserire una branca specialistica all’interno dell’ospedale, che è quella dell’Urologia. Un servizio, quest’ultimo, che andrebbe ad associarsi alla Dialisi e alla Day surgery aziendale, con “benefici per l’utenza in una logica di perfetta integrazione fra presidi (Annunziata, Mariano Santo e S. Barbara, nda)”. In tale contesto “l’ospedale di Rogliano – ha detto il sindaco Giuseppe Gallo – potrebbe fornire un servizio sanitario che, in termini di qualità  organizzativa, attualmente non garantisce l’Annunziata”. “Lancio pertanto una sfida ai responsabili dell’Azienda ospedaliera di Cosenza affinché – ha proseguito il primo cittadino – trovino il coraggio per dimostrare la volontà  politica di rendere concretamente produttivo il S. Barbara”. “E l’Urologia – ha sottolineato ancora Gallo – potrebbe rappresentare, veramente, la soluzione più appropriata per venire incontro ad una utenza sempre più vasta costretta, purtroppo, ad emigrare fuori provincia o addirittura fuori regione”. L’incontro di lunedì scorso a Cosenza fra i vertici dell’Ao cosentina, la delegazione di sindaci e le sigle sindacali, non ha aveva portato, ricordiamo, a nessuna conclusione. Un quadro rimasto immutato, con le rivendicazioni del Savuto da una parte e le proposte aziendali dall’altra. La vertenza continua (g. st.).

Fonte della Notizia: Il Quotidiano della Calabria.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com