Trasporti, interviene anche Nello Perri

L’EX ASSESSORE comunale ai Trasporti, Nello Perri, nelle scorse ore è intervenuto nella discussione relativa al collegamento valle del Savuto – Università  della Calabria. L’esponente del centrosinistra cittadino ha fatto sapere, infatti, di essere rimasto “perplesso” rispetto al dibattito scaturito dopo la nota del gruppo civico ‘I Moderati per Rogliano’.  Perri ha sottolineato tre punti: il passaggio formale della seconda Amministrazione Salvino, che ha posto il problema  al centro delle attività  istituzionali e dei rapporti con l’ente Provincia e il comune  capoluogo, il varo del Piano provinciale dei Trasporti e il ruolo della Comunità  montana per quanto concerne la definizione del protocollo d’intesa tra la stessa Provincia, le Ferrovie della Calabria e le comunità  montane del Savuto e del Reventino. Nello Perri (nella foto) ha evidenziato anche il ruolo dell’attuale sindaco di Rogliano, Giuseppe Gallo – “che si è battuto in prima persona in Consiglio provinciale affinché il progetto di metrò leggera per l’Unical comprendesse il Savuto” – e quello dell’ex presidente della Comunità  montana roglianese, Anna Aurora Colosimo – “che ha affrontato con perseveranza e forza  il tema del trasporto pubblico ponendo Piano Lago al centro in un sistema a rete intermodale e veloce per l’area urbana”. Alla luce del lavoro pianificato negli ultimi anni e delle sue considerazioni, l’ex assessore si è chiesto quindi: “al fine unico di ristabilire un tracciato unico e proficuo di sviluppo serio, non è un po’ riduttivo parlare del pulmino per l’università ? Non è forse più logico, giusto e lungimirante, far ripartire la discussione su un progetto già  approvato ma che forse oggi potrebbe non comprendere più il Savuto, almeno nella prima fase?”. “Non è altresì utile – ha concluso Nello Perri – una visione  più ampia in grado di mettere al centro la zona del Savuto con un progetto di trasporto pubblico studiato e fattibile, concorrenziale al mezzo privato per unire l’Unical alla Magna Grecia?”. Nei giorni scorsi, ricordiamo, il raggruppamento ‘I Moderati per Rogliano’ – dopo un incontro alla Comunità  montana aveva rilanciato l’idea di un collegamento diretto via autostrada, su gomma, tra la vallata e l’ateneo cosentino con punto di snodo nella zona di Piano Lago. Quindi, la necessità  di sollecitare le amministrazioni del comprensorio a riprendere la proposta. A quanto pare, dunque, il dibattito è destinato a proseguire.

G. St.


Fonte della Notizia: Il Quotidiano della Calabria

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com