Gal Savuto, firmata la convenzione

LA NOTIZIA dell’avvenuta firma della convenzione che attiene alle attività  del Gal (Gruppo di Azione Locale) è stata annunciata nelle scorse ore dal presidente Lucia Nicoletti (nella foto), che in una nota ha parlato di “grandissima opportunità  che il territorio dovrà  sfruttare in quanto – ha detto – è la prima volta che quest’area della Calabria ha avuto approvato dalla Comunità  Europea un progetto di così ampio respiro”. La firma della convenzione segue di qualche mese la pubblicazione, da parte della Regione Calabria, della graduatoria definitiva relativa ai Piani di Sviluppo Locale (Psl) in attuazione all’asse IV ‘Approccio Leader’ – che comprende anche quello relativo al Gal Savuto. Ovvero, l’organo di concertazione e programmazione, senza fini di lucro, che punta alla crescita ed alla valorizzazione delle aree rurali, grazie ad una struttura pubblico-privata della quale fanno parte al 51% la Comunità  montana ed altri 17 comuni della vallata più, al 49%, aziende, cooperative e consorzi operanti sul territorio. “E’ nostra intenzione – ha spiegato il presidente – lavorare restando uniti per raggiungere un obiettivo comune: dare ossigeno ad un’area, la valle del Savuto, così in ritardo di sviluppo. Non possiamo permetterci di sbagliare”. Di recente, Lucia Nicoletti ha partecipato ad una conferenza sul tipo di approccio territoriale alle politiche rurali che si è tenuta a Roma, dalla quale sono emerse novità  interessanti circa le esperienze e le innovazioni di settore a livello internazionale. Il Gal Savuto, ricordiamo, interessa un’area di 376,16 kmq con una popolazione di 33.291 abitanti, un tasso medio di disoccupazione del 20,86% e un tasso di disoccupazione giovanile del 54,18%. Il programma ‘Leader’ è destinato a stimolare investimenti per oltre quattro milioni di euro nel settore del turismo, dell’artigianato tipico e del comparto agro-alimentare. (g. st.)

 

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com