´I piccoli comuni sono virtuosi ma soffrono per i tagli”

FRANCA Biglio è il presidente dell’Anpci, l’associazione che dal 1999 raccoglie le istanze dei piccoli comuni italiani, il 72% degli enti con popolazione inferiore a 5000 abitanti distribuiti su tutto il territorio nazionale. Piemontese, sindaco di Marsaglia, comune di 294 abitanti in provincia di Cuneo, la Biglio è stata ospite del convegno ‘Cst Asmenet: la Calabria che esporta’ (nella foto) che si è tenuto nelle scorse ore (nei giorni scorsi, nda)  a Lamezia Terme. Il responsabile dell’Anpci ha parlato di momento di grande confusione sul piano normativo: “da una parte impongono alcune cose, dall’altra le vietano” ed ha criticato la manovra economica del Governo. “I piccoli comuni – ha detto – sono quelli che pagano di più in termini di servizi, che soffrono per i tagli diretti e per quelli a ricaduta, ma nello stesso tempo sono i più virtuosi e non contribuiscono al debito pubblico”. E, riferendosi al cosiddetto federalismo fiscale: “responsabilizzare non significa obbligare”. Nel corso del suo intervento il presidente ha sintetizzato gli undici anni di attività  dell’associazione, un percorso serio e dignitoso a difesa degli associati, che ha tenuto alto il dibattito sul tema della valorizzazione del territorio e dei servizi alla persona. “I piccoli comuni – ha fatto sapere la Biglio- sono importanti per il futuro del Paese. Chiediamo un federalismo solidale con un fondo perequativo di compensazione. E rivendichiamo autonomia fiscale e gestionale”. Franca Biglio si è detta particolarmente felice di essere tornata in Calabria, la regione in cui, durante un breve soggiorno a Soveria Mannelli, è nata l’idea di costituzione dell’Anpci. 

Gaspare Stumpo

Fonte della notizia: Parola di Vita.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com