Nuovo incontro sul rapporto impresa-istituzioni

‘IMPRESE e istituzioni: fare sistema’. Se ne è parlato nel corso di un interessante dibattito (nella foto) promosso dal Comitato imprenditori di Piano Lago alla presenza di amministratori locali, esponenti politici e titolari d’azienda. Alla iniziativa hanno partecipato gli assessori regionali Giacomo Mancini e Antonio Stefano Caridi. Assieme a loro anche il consigliere regionale con delega ai Trasporti, Fausto Orsomarso. Tutti hanno ricevuto elogi “per la considerazione che stanno avendo in quanto classe dirigente” nei confronti delle proposte avanzate dal gruppo imprenditoriale del Savuto”. “Abbiamo fatto passi in avanti – ha spiegato Arturo Crispino. Adesso bisogna creare condizioni migliori per fare impresa. Quella di Piano Lago è un’area d’eccellenza, un patrimonio che appartiene al territorio, l’obiettivo è quello di impegnarci e lavorare per portare benessere alle nostre comunità ”. Il presidente del Comitato imprenditori ha ribadito che assieme a Corigliano il comparto industriale del Savuto è il più grande della provincia di Cosenza e che la sua classe imprenditoriale “è seria e vuole far bene”. “I problemi – ha detto – si risolvono attraverso il dialogo con le istituzioni, avendo quest’ultime vicine soprattutto quando il confronto interessa piccole realtà  aziendali come quelle operanti a Piano Lago”. L’avvocato Crispino ha posto l’accento, quindi, sulla necessità  di “dire no alle solite forme di assistenzialismo” migliorare i servizi e le infrastrutture, snellire i processi burocratici, promuovere una immagine nuova dell’area industriale. L’occasione è servita per rivendicare misure alternative anche per i trasporti. “Il trasporto – ha fatto sapere il presidente – incide sui costi. E’ opportuno ottimizzare il sistema puntando sui servizi low cost e sulla rete ferroviaria in alternativa al traffico su gomma”. Gli industriali del Savuto vogliono creare condizioni di sviluppo derivanti da attività  d’impresa in grado di competere sui mercati attraverso processi meritocratici. L’incontro delle scorse ore segue quello di settembre, alla presenza dello stesso assessore Caridi durante il quale, ricordiamo, era stato discusso della modifica di alcuni punti del Regolamento per la localizzazione delle attività  produttive, la cessione e l’uso dei suoli e dei fabbricati (R.a.p.).

G. St.

 

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com