S. Stefano di Rogliano, presentato il volume ‘Ciccilla …’

IL VOLUME di Peppino Curcio (‘Ciccilla. La storia della brigantessa Maria Oliverio, del brigante Pietro Monaco e della sua comitiva’- nda) raccoglie elementi storici sulle figure della brigantessa Maria Oliverio, del brigante Pietro Monaco e della sua comitiva. L’iniziativa (nella foto) si è tenuta nella sala del Consiglio comunale di Santo Stefano di Rogliano su iniziativa del Centro Studi e Ricerche ‘Stefanos’ – dell’Associazione ‘Futuro Amico’ e della Pellegrini Editori. Alla manifestazione culturale sono intervenuti, tra gli altri, la dottoressa Miriam Coccari e il professor Leonardo Falbo (I.c.s.a.i.c). Un saluto ai presenti è stato rivolto dal sindaco del luogo, Antonio Orrico, e dal presidente di ‘Stefanos’ Renzo Perri. “Quello di Curcio – ha detto il professor Falbo – è un buon lavoro in quanto basato su elementi di ricerca”. Un libro che, a giudizio dello storico roglianese, arriva in contemporanea con le celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità  d’Italia ma soprattutto in un momento caratterizzato anche dalla produzione di storici improvvisati. Falbo ha posto l’accento sulla bontà  delle pubblicazioni locali, sulle vicende del brigantaggio nel contesto storico calabrese, nella fattispecie della pre Sila, e sulla necessità  di promuovere la cultura, quindi la lettura. “Nel libro di Curcio – ha concluso l’intellettuale – c’è molto dell’autore e della sua passione per la storia”. Alla iniziativa ha partecipato il neo presidente dell’Istituto Calabrese per la Storia dell’antifascismo e del’Italia contemporanea (I.c.s.a.i.c.), Pantaleone Sergi.  

G. St.

 

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com