‘Riportare Rogliano al centro della zona sud di Cosenza’

“DOBBIAMO riportare questa città  al centro della zona sud di Cosenza e fare in modo che il Savuto interagisca in concreto con l’area urbana”. E’ quanto ha detto il senatore Tonino Gentile nel corso di una sua recente visita presso la sede roglianese del Pdl. Il parlamentare ha incontrato amministratori locali ed esponenti di partito durante una iniziativa promossa con l’obiettivo di fare il punto sull’attività  politica, alla quale è seguito un classico brindisi di fine anno. Alla riunione hanno partecipato, tra gli altri, il dirigente regionale Roberto Tosti, il segretario di circolo Vincenzo De Luca e i consiglieri comunali Falbo e Mancuso. Gentile ha posto l’accento su tre grandi argomenti: sanità , dissesto idrogeologico e amministrative 2011. “Nel Savuto – ha spiegato – le idee sono vecchie e le cose che si fanno sono poche. In questi anni il centrosinistra si è imbottito di voti mentre una struttura importante come l’ospedale stava per essere chiusa a causa di diatribe interne ai nostri avversari. Oggi questo pericolo è stato scongiurato nonostante le necessità  contemplate nel piano di rientro”. Il senatore ha parlato quindi di “fallimento del centro di eccellenza per questioni di retrobottega” (il riferimento è al progetto del Cnr all’interno del S. Barbara), dell’apertura del reparto Dialisi e della possibilità  di implementazione di un centro di Ortopedia con a capo il professor Ermes Giuzio la cui attività , ricordiamo, già  in passato ha garantito ottimi risultati nel settore dell’artroscopia. “Il S. Barbara è un presidio importante per l’Azienda ospedaliera di Cosenza e per un’area geografica che conta circa trentamila abitanti. Nelle scorse settimane – ha precisato Gentile – abbiamo avviato la Dialisi, iniziativa risalente al 2004 assieme allo stanziamento dei fondi per la ristrutturazione ed il potenziamento del nosocomio”. L’attenzione del parlamentare si è poi spostata sulla questione del dissesto idrogeologico e sugli stessi finanziamenti elargiti ai comuni “per i quali – ha detto – i meriti sono da attribuire al presidente Scopelliti e all’assessore competente che hanno mostrato interesse verso il territorio senza distinzioni politiche e pensando solo ai problemi della gente”. “Noi – ha fatto sapere Gentile – diciamo no alla politica improvvisata avendo rispetto per le istituzioni e per le popolazioni amministrate. Anche per questo il governo regionale è impegnato ad affrontare temi importanti e dare una svolta definitiva alle problematiche della Calabria”. Gentile si è soffermato infine sull’attività  preparatoria relativa alla piattaforma programmatica in vista delle elezioni per il rinnovo del Civico consesso, plaudendo anche all’alleanza con l’Udc. “Dopo la fase storica di Pierino Buffone – ha concluso il senatore – il processo di crescita si è bloccato e Rogliano ha vissuto nell’incertezza. Insieme dobbiamo impegnarsi di riconquistare il Comune e far rinascere questo comprensorio”.

Gaspare Stumpo


Nella foto: l’incontro di Rogliano con Tonino Gentile.

 

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com