Il senso del tempo nell’arte di Pierino Gabriele

UNA SERIE di opere dedicate al ciclo delle stagioni più una collezione di bozzetti e poesie che racchiude momenti di riflessione sulla natura con riferimenti al Sud ed alle sue tradizioni. Sono le ultime ‘fatiche’ di Pierino Gabriele, poeta e pittore, la cui produzione artistica abbonda per dipinti e composizioni poetiche. L’opera del maestro roglianese è un omaggio ai piccoli gesti, alla semplicità  delle cose: la promessa di un innamorato, il fiore di un giardino, un uccello che canta, un fiocco di neve che cade. Un accenno al tempo che passa, all’amore che diviene universale e si manifesta in pennellate e versi intrisi di malinconica quotidianità . Pierino Gabriele descrive luoghi e situazioni facendo rincorrere presente, passato ed esaltando l’autenticità  delle cose come nel caso del contadino: “chi non lo conosce non possiede la cultura del lavoro”. Per Gabriele infatti “è saggio colui che trae esperienza dalla natura. Chi, con volontà  e sapere, affronta l’incerto con coraggio”. Poeta e pittore con un lungo periodo di emigrazione alle spalle, famoso per gli ‘alberi-corpi’ che caratterizzano la quasi totalità  dei suoi lavori, autore di sette volumi (l’ultimo Volontà ) e centinaia di dipinti, Pierino Gabriele è tra i personaggi più importanti del mondo della cultura calabrese. Accademico, attento osservatore delle vicende italiane ed internazionali, insignito di numerosi riconoscimenti in patria e all’estero (tra cui una laurea H.C.), la sua produzione, ricordiamo, è stata recensita su più giornali e inserita in diverse antologie poetiche.

G. St.


Nella foto: il maestro Pierino Gabriele mentre dipinge su tela. 

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com