Elezioni comunali, si vota il 15 e il 16 maggio 2011

DOMENICA 15 e lunedì 16 maggio 2011 sono i giorni in cui in Italia si terranno le elezioni per il rinnovo di consigli comunali e provinciali. Un avvenimento significativo per il futuro di molti ‘campanili’ e per quello della politica che interesserà  città  importanti, ma soprattutto che avrà  luogo in un momento storico caratterizzato da polemiche soprattutto a livello istituzionale. Nel Savuto saranno chiamati al voto i residenti di Altilia, Mangone e Rogliano. Poco più di cinquemila elettori la cui preferenza è destinata a cambiare il volto delle amministrazioni locali e, forse, più nel complesso, alcune scelte di governo a livello territoriale. A tutt’oggi la chiara difficoltà  della politica è evidenziata dalla scarsa adesione (e partecipazione) dei cittadini alla vita dei partiti e da un fermento ‘carsico’ circa le indicazioni che riguardano gli uomini, i programmi e gli apparentamenti. Un aspetto che tende a rendere ancor più lunga e complicata la gestazione delle alleanze. A Rogliano, per esempio, l’ufficialità  delle decisioni appare complessa anche quando attiene a contesti già  consolidati, come nel caso del centrosinistra (Pd, Sel e Rifondazione Comunista) che ha confermato la candidatura a sindaco dell’uscente Giuseppe Gallo, e del centrodestra (Pdl e Udc) che ha indicato la leadership nel laico Gennaro Convertini. I primi tendono ad una caratterizzazione politica degli accordi strizzando l’occhio al Pdci e all’area ambientalista, i secondi puntano ad allargare l’intesa alle associazioni e a settori ‘importanti’ della società  civile e del mondo delle professioni. Restano alla finestra ma non disdegnano il confronto movimenti come ‘I Moderarti per Rogliano’ e alcuni elementi satelliti ma non organici alle componenti partitiche. Tuttavia, ad alimentare il dibattito non mancano atteggiamenti (e ammiccamenti) di natura trasversale ed estemporanea a testimonianza che la scalata al municipio, nonostante la mancanza di vocazioni e le difficoltà  dei tempi, permane una aspirazione piuttosto larga e interessata. Resta il problema di come convincere quella parte di popolazione sempre più sfiduciata, polemica, e per questo sempre meno incline a varcare la soglia del seggio elettorale. Il conto alla rovescia è incominciato.


Gaspare Stumpo

Nella foto: il municipio di Rogliano. Chi sarà  il prossimo inquilino?

 

***

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com