Comunali 2011: il centrosinistra con Gallo

“PER LA NOSTRA Comunità  un sindaco come Gallo è una fortuna in fatto di trasparenza, serietà  e sicurezza”. Lo ha detto Fausto Nucci, il portavoce della coalizione di partiti (Pd, Rifondazione Comunista, Sel) che sostiene la ri-candidatura dell’attuale primo cittadino. Nucci ha introdotto i lavori della manifestazione ‘La città  che vogliamo tra consuntivo e proposte’ – che ha dato il via alla campagna elettorale del centrosinistra. Il portavoce ha speso parole di elogio nei confronti dell’Amministrazione uscente “per quello che ha saputo fare in cinque anni di impegno al servizio dei cittadini anche alla luce delle difficoltà  derivanti da provvedimenti nazionali come il federalismo fiscale e nel caso della Regione, la privazione di finanziamenti già  concessi”. Nucci ha accusato il centrodestra in quanto “incapace di trovare un candidato sindaco proveniente dalla stessa area politica” e, sulla questione del S. Barbara: “aspettano il 16 maggio per annunciare la chiusura dell’ospedale”. Gallo ha tracciato invece un bilancio dell’attività  amministrativa spesso contraddistinta “da emergenze quotidiane legate al dissesto idrogeologico e alla domanda sociale”. Il sindaco ha posto l’accento quindi sulle cose già  fatte: il nuovo strumento urbanistico, la riqualificazione di strade e quartieri, il restauro di alcune chiese, il recupero della rete fognaria, i lavori per la messa in sicurezza della frazione Balzata, la realizzazione del parco urbano e del nuovo stadio. “Circa 10 milioni di investimenti che rappresentano un fatto senza precedenti, ai quali vanno aggiunti quelli relativi ai servizi, alla cultura, all’ambiente e alla implementazione di nuove tecnologie. “Abbiamo messo nella direzione corretta – ha detto – un treno che stava deragliando”. Giuseppe Gallo ha ringraziato i consiglieri e gli assessori uscenti ed è ritornato sulla vicenda del nosocomio: “stanno smontando il S. Barbara pezzo per pezzo con una operazione che si rivelerà  mortale per la nostra zona”. Poi si è rivolto all’avversario Gennaro Convertini invitandolo a “lasciare una parte politica che non gli appartiene” ed ha concluso con il rilancio della proposta che riguarda il progetto di conurbazione. L’iniziativa è terminata con l’intervento del consigliere regionale Ferdinando Aiello, che ha sottolineato come rispetto a molti altri comuni Rogliano non ha avuto problemi a ricandidare il sindaco uscente. Più in generale il dirigente di Sel ha stigmatizzato le scelte del Governatore Scopelliti evidenziando “l’incapacità  del centrodestra calabrese di interagire con i territori, soprattutto con quello cosentino”. (g. st.)

Nella foto: Aiello, Nucci e Gallo durante la manifestazione promossa a Rogliano dal centrosinistra.

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com