Gallo: ´sull’ospedale di Rogliano rispettate gli impegni”

IN UNA NOTA inviata al Commissario straordinario dell’Azienda ospedaliera di Cosenza, Paolo Maria Gangemi, il sindaco Giuseppe Gallo ha chiesto l’annullamento dei provvedimenti adottati circa la riorganizzazione di alcuni servizi afferenti al presidio ospedaliero ‘Santa Barbara’ di Rogliano. Non privo di polemiche, lo scambio epistolare era iniziato nelle scorse settimane ed aveva trovato sintesi in un Consiglio comunale straordinario alla presenza delle forze politico-sindacali e nello stesso documento approvato alla unanimità  dal Consesso. Gallo aveva chiesto ai vertici dell’Ao cosentina anche un incontro urgente per parlare di eventuali provvedimenti che “potevano pregiudicare il regolare svolgimento delle attività  sanitarie o, peggio, il ridimensionamento di reparti e servizi come la radiologia e la farmacia”. Nell’ultima missiva il primo cittadino ha fatto sapere di essere venuto a conoscenza di una disposizione del direttore dell’unità  operativa complessa di Radiologia con la quale viene ordinato ai medici radiologi dell’ospedale roglianese di effettuare turni all’Annunziata. “E’ evidente – ha scritto Gallo – che il reparto di Radiologia del Santa Barbara in questo modo verrà  smantellato”. Inoltre, a giudizio del sindaco “questa iniziativa è senza dubbio una ulteriore provocazione che sta facendo crescere la tensione nella popolazione e trova le istituzioni locali nettamente contrarie”. Da più tempo, ricordiamo, partiti e sigle sindacali rivendicano per il Savuto una sanità  organizzata con razionalità  ma efficente, quindi un nosocomio al servizio del territorio, complementare e pienamente integrato con il resto delle strutture ospedaliere cosentine. Nella lettera di ieri Gallo ha sottolineato “la insensibilità  dimostrata nel rifiutare ogni richiesta d’incontro” ed ha chiesto al management aziendale la revoca degli atti. “Qualora tutto ciò non avvenga – ha poi concluso – nei prossimi giorni riprenderemo le manifestazioni di protesta interrotte in virtù dell’accordo sottoscritto ad agosto dello scorso anno di cui non sono stati rispettati gli impegni”. (g. st.)

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com