Salta l’accordo tra ‘Spazio Aperto’ e l’asse Pdl-Udc

L’AVEVAMO annunciato per ieri (sabato 3 aprile 2011, nda) e puntuale è arrivato. Il primo colpo di scena porta la firma di Gennaro Convertini (nella foto) che al termine dell’ennesimo faccia faccia con i rappresentanti del centrodestra cittadino ha fatto sapere di non essere più disposto a guidare una lista caratterizzata anche dalla presenza di Pdl e Udc. Convertini, ricordiamo, ha avviato un progetto con soggetti di diversa estrazione politica, esponenti delle associazioni e rappresentanti del mondo delle professioni, che ha trovato sintesi nel raggruppamento ‘Spazio Aperto’ al quale, in un primo momento, si erano aggiunti il Popolo delle Libertà  e l’Unione di Centro.  L’area (ad esclusione de I Moderati per Rogliano) che già  da tempo si è posta ufficialmente in alternativa all’ormai consolidato schieramento di centrosinistra (Pd, Rifondazione Comunista, Sel) con candidato a sindaco l’uscente Giuseppe Gallo. “Ho inteso caratterizzare il mio impegno a Rogliano, in vista delle prossime elezioni amministrative, con un reale rinnovamento nel metodo ma anche nelle donne e negli uomini. Ho avuto modo di verificare – ha dichiarato il leader di Spazio Aperto – che non ci sono le condizioni per camminare con convinzione su questa strada con i locali raggruppamenti politici che hanno indicato, qualche mese fa, la mia persona quale candidato a sindaco. E’ per questi motivi che ho informato Pdl e Udc che non sono disposto ad essere il loro candidato a sindaco”. Già  da alcuni giorni, infatti, apparivano palesi i fermenti nel polo di centrodestra con posizioni contrastanti che evidentemente, al termine della discussione interna e dello stesso confronto con Convertini, non hanno portato a nessun sunto. Venerdì sera la conferma. “Resto convinto ancora più di prima – ha aggiunto Convertini – che lo sviluppo economico della Valle del Savuto è una priorità  assoluta che necessita del coinvolgimento delle risorse umane presenti nella società  ampliando la sfera di cittadini impegnati in politica e perciò intendo coinvolgermi ancor più concretamente con gli amici di Spazio Aperto nelle iniziative che si andranno a programmare per il prossimo futuro”. Alla luce del diktat di Convertini quali saranno allora le mosse di Pdl, Udc e, probabilmente de ‘I Moderati per Rogliano’ che in tutta questa vicenda hanno avuto un ruolo probabilmente non secondario? Di certo la rottura con ‘Spazio Aperto’ appare insanabile e lo scenario che attiene agli apparentamenti, proprio in virtù di questa sua incredibile complessità , è destinato a subire nuove, inevitabili, evoluzioni.

Gaspare Stumpo

 

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com