Centrodestra, verso la candidatura di Mario Buffone?

SAREBBE Mario Buffone il candidato a sindaco indicato dal centrodestra in occasione delle elezioni per il rinnovo del Consiglio comunale che si terranno il 15 e 16 maggio 2011. Ad oggi, infatti, il nome del quarantenne medico roglianese rappresenta più che una indiscrezione e la sua ufficializzazione potrebbe avvenire già  nelle prossime ore. Giusto il tempo di definire gli ultimi dettagli dell’accordo tra i delegati delle forze politiche alleate e quelli, eventualmente, dei rappresentanti legati ai raggruppamenti espressione della società  civile e delle associazioni. Tra questi <I Moderati per Rogliano> ormai vicinissimi all’intesa con Pdl e Udc. E di <Spazio Aperto> altra formazione apartitica guidata dal ‘laico’ Gennaro Convertini che in più di una occasione, in questi mesi, ha dialogato con il centrodestra e con esso si è posto in alternativa al centrosinistra. Da un potenziale apparentamento tra questi due gruppi potrebbe dipendere pure il numero delle liste: due o tre. La candidatura di Buffone, nipote diretto di Pierino, ex parlamentare e sindaco storico di Rogliano, potrebbe essere confermata nei primissimi giorni di questa settimana, al termine della fitta serie di incontri che stanno coinvolgendo le diverse delegazioni trattanti. Il nominativo di Mario Buffone avrebbe messo d’accordo dirigenti locali ma anche vertici provinciali e regionali di partito. La designazione sarebbe stata immediatamente ‘coagulante’ per l’intera area di centrodestra che punta, dopo cinque anni di opposizione, all’amministrazione del maggior centro della valle del Savuto. Sul fronte opposto, invece, il sindaco uscente Giuseppe Gallo è alle prese con i primi incontri operativi presso la sede di via Guarasci e con la definizione della squadra che lo sosterrà  durante la campagna elettorale. La ricandidatura di Gallo, ricordiamo, è supportata da Pd, Rifondazione Comunista e Sinistra, Ecologia e Libertà . Della coalizione farà  parte anche il Pdci, che nelle scorse ore ha sciolto le riserve, ed alcuni ‘indipendenti’.  Si tratta della stessa aggregazione di partiti (ad eccezione dei Verdi) che ha vinto le amministrative del 2006.

Gaspare Stumpo

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com