Rogliano, sindaci in catene per difendere l’Ospedale.

RIPARTE la protesta popolare contro la chiusura e riconversione del presidio ospedaliero ‘S. Barbara’ di Rogliano. Questa mattina  i sindaci della Valle del Savuto hanno protestato (nella foto) incatenandosi davanti all’ingresso della struttura sanitaria di via Sturzo. L’iniziativa prelude ad altre forme di protesta in programma nei prossimi giorni. Assieme agli ammnistratori locali anche il consigliere regionale Ferdinando Aiello e il presidente della Comunità  montana del Savuto, Giovanni De Rose.

Questa la dichiarazione del sindaco di Rogliano, avv. Giuseppe GALLO:

"Questa mattina abbiamo avviato una mobilitazione contro il decreto emanato dal presidente della Giunta regionale  della Calabria, Giuseppe Scopelliti, in seguito al quale il presidio ospedaliero ‘Santa Barbara’ viene declassato a centro di assistenza territoriale. Ciò significa chiusura della struttura dopo trentacinque anni di attività . E’ un provvedimento che non possiamo accettare. Da oggi, insieme ai sindaci, agli amministratori e ai cittadini della vallata, iniziamo una forte protesta popolare che culminerà , martedì prossimo, con una manifestazione che avrà  inizio alle ore 17, presso l’ex campo sportivo. L’iniziativa servirà  a chiedere un incontro immediato con il Commissario Scopelliti affinché quest’ultimo rivedi la sua posizione. Rivolgo pertanto un appello ai cittadini per rafforzare la presenza a difesa del nostro Ospedale e della salute delle comunità  del Comprensorio".

Fonte: www.comune.rogliano.cs.it

Le dichiarazioni

[embedyt]http://www.youtube.com/watch?v=Rq2VWqRmor0[/embedyt]

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com