Rogliano, inaugurata la Camera Conciliativa

QUELLO della conciliazione è un ufficio dove, grazie alla mediazione di un soggetto terzo, vengono discusse e risolte controversie legate a locazioni, successioni ereditarie, diritti reali (usufrutto, servitù, enfiteusi, etc.), comodato, patti di famiglia, affitto di aziende, contratti bancari, finanziari e assicurativi, richieste di risarcimento a seguito di danni in campo medico-sanitario. La mediazione obbligatoria è stata istituita ai sensi dell’articolo 5 del decreto legislativo n° 28 del 4 marzo 2010 e rappresenta una forma di conciliazione economica rispetto ad una eventuale causa civile, ma anche breve, soddisfacente per le parti e vantaggiosa per la riservatezza del procedimento che avviene in forma strettamente privata e confidenziale. Da qualche giorno a questa parte a Rogliano è stata aperta una Camera Conciliativa a cura dell’Organismo Internazionale per l’Arbitrato & la Conciliazione dell’A.n.p.a.r (associazione senza scopo di lucro) iscritto nel Registro degli Organismi di Conciliazione tenuto dal Ministero di Giustizia. Il nuovo ufficio si trova presso il Giudice di Pace, in via Eugenio Altomare. L’inaugurazione è avvenuta alla presenza del sindaco Giuseppe Gallo, degli avvocati Luigi Quintieri (coordinatore regionale A.n.p.a.r), Andrea Corvino (delegato provinciale A.n.p.a.r) e Morena Naccarato (delegato comunale A.n.p.a.r). Alla iniziativa hanno partecipato autorità  istituzionali e rappresentanti del mondo forense. La conciliazione è vista con favore pure in campo europeo per la risoluzione di controversie senza doversi rivolgere al tribunale ordinario, con bassi costi e tempi rapidi nella risoluzione delle dispute.

G. St.

Nella foto: un momento della iniziativa.

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com