Rogliano, calcio riparte con un progetto intercomunale

IL CALCIO oltre i confini dei singoli comuni. E’ questo lo spirito che ha animato, nei giorni scorsi, la prima riunione stagionale della società  sportiva Asd Rogliano 1948. All’incontro hanno partecipato dirigenti e sostenitori degli storici colori rossoneri. Tra di loro un gruppo riconducibile all’ex Santostefanese calcio. Le due società  hanno avviato infatti un programma comune sulla base di un progetto intercomunale in gado di unire le “energie sportive” dei due paesi contermini, Rogliano e Santo Stefano di Rogliano, e di allargarle, eventualmente, alla vicina Marzi. Nel corso dell’incontro il presidente Giancarlo Arcamone ha illustrato il nuovo organigramma evidenziando l’importanza, anche in chiave futura, dell’accordo con la società  del Tirone che dovrà  portare al rafforzamento della rosa guidata dal tecnico Giovanni Mirabelli e a rinnovate aspirazioni di promozione dopo le buone prestazioni del torneo 2010-2011. Ciò, ovviamente, in attesa della costruzione (l’iter è stato già  avviato) del nuovo stadio comunale destinato a sorgere in località  ‘Cerasuolo’. La società  di calcio del Savuto ha come fine primario quello di invogliare i giovani alla pratica dello sport tramite la scuola calcio supportando le diverse categorie ovvero: primi calci, pulcini, esordienti, giovanissimi, prima squadra (seconda categoria). Per quest’ultima si pensa ad un ritorno, nei prossimi anni, nelle categorie superiori.

G. St.

 

 

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com