S. Barbara, tolto il presidio presso la Direzione sanitaria

 

PRIMA IL DECRETO poi i contenuti in termini di servizi e di organico stabile. Dovrà  essere questo, in sintesi, il percorso funzionale al processo di riordino del ‘S. Barbara’ – in rapporto al piano di rientro ma secondo termini e modalità  previste dal management aziendale. La firma sul decreto che dovrebbe ristabilire la ricollocazione del nosocomio roglianese nell’Azienda ospedaliera  è attesa infatti nei prossimi giorni. Lo ha comunicato il sindaco Giuseppe Gallo nel corso di un incontro (che si è tenuto ei giorni scorsi, nda) con il personale, i delegati sindacali e i rappresentanti del comitato civico. Gallo ha esposto i punti salienti dei colloqui avvenuti di recente con il dirigente generale del dipartimento presidenza della Regione Calabria, Francesco Zoccali, e il neo direttore generale dell’Azienda ospedaliera bruzia, Paolo Maria Gangemi. Contatti o faccia a faccia dai quali è emersa la volontà  di riconsiderare la posizione del presidio di via Sturzo nell’Azienda cosentina con una rimodulazione delle attività  in chiave operativa mediante un progetto di riconversione teso a salvaguardare le funzioni di ospedale ma con un ruolo di interazione con l’Annunziata. “Alla luce di ciò – ha dichiarato il primo cittadino – è necessario operare un confronto importante con il manager per stabilire, definitivamente, il ruolo del ‘S. Barbara all’interno dell’Azienda”. Il sindaco ha manifestato apprezzamento per la disponibilità  dimostrata dagli interlocutori ed ha ringraziato quanti hanno partecipato al presidio istituto presso la direzione sanitaria. “Spero che nel frattempo vengano a cessare tutti gli atti che destinerebbero la struttura verso il territorio (Asp). Proprio alla luce delle garanzie ottenute – ha detto Gallo – abbiamo sospeso la protesta concedendo un’apertura di credito sia al Governo regionale che al direttore Gangemi”. La permanenza del ‘S. Barbara’ nell’Ao di Cosenza sarà  propedeutica dunque alla riorganizzazione della struttura. Che dovrà  avvenire nell’interesse dell’utenza e in un disegno più complessivo di sinergie tra plessi. Sulla vertenza è intervento anche il movimento ‘Idea Nuova’ che ha plaudito al “rinnovato clima di serenità  tra istituzioni locali e vertici aziendali che fa ben sperare per il futuro”.

Gaspare Stumpo

Nella foto: l’incontro dei giorni scorsi con il sindaco Gallo.

 

 

Su Il Quotidiano della Calabria ogni giorno news dell’Estate e notizie su Rogliano e la Valle de Savuto

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com