Gallo: “certi politici ignorano la posizione dell’ospedale”

IL SINDACO di Rogliano, Giuseppe Gallo (nella foto) è intervenuto nel dibattito di questi giorni relativo alla efficienza della rete ospedaliera nell’area urbana cosentina. La questione, ricordiamo, sta coinvolgendo, non senza polemiche, uomini politici e istituzioni locali. Il primo cittadino si è detto “meravigliato” dell’atteggiamento posto in essere dagli interlocutori rispetto alla posizione del ‘S. Barbara’ – presidio, quest’ultimo, che rientra nell’Azienda ospedaliera di Cosenza. Gallo si è riferito soprattutto al botta e risposta tra il sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto, e il consigliere comunale Giuseppe Mazzuca. “Meraviglia il fatto – ha detto – come gli interlocutori mostrino di ignorare l’ospedale di Rogliano, sulla efficienza del quale nessuno ha mai posto dubbi. Meraviglia di più in presenza di diffuse ammissione sulla congestione, in particolare, dell’Annunziata, sulle disfunzioni dell’Annunziata e del Mariano Santo e sulla carenza di posti letto che aggrava la situazione dell’intera rete”.“In particolare, il sindaco Occhiuto, parlando dei “disagi che gli utenti sono costretti a vivere” –  espone l’esigenza di “alleggerire” i carichi dell’Annunziata attraverso “quei servizi preventivi che potrebbero essere effettuati in studi e laboratori di supporto sparsi sul territorio cittadino e provinciale. Mi auguro, anzi sono certo – ha aggiunto il primo cittadino – che il sindaco di Cosenza, riferendosi a studi e a laboratori, non si riferisca a strutture private, perché diversamente dimostrerebbe limiti di comprensione del problema”. Il sindaco di Rogliano ha posto l’accento, quindi, sulla necessità  di decongestionare i plessi cosentini e di risolvere le lunghe liste d’attesa relative a visite, esami medico-strumentali e persino piccoli interventi chirurgici, creando una azione sinergica con il ‘S. Barbara’. “L’utenza è alla ricerca di strutture efficienti. Il nostro ospedale ha sempre dato risposte rapide e tempestive Da questa parte, ma a nome dell’intero bacino aziendale, abbiamo il diritto di pretendere servizi adeguati. C’è da prendere atto – ha concluso Gallo – che ancora le idee chiare sul problema non ci sono. Sarebbe bene approfondire senza pregiudizi e senza discriminazioni, che voglio credere non abbiano motivazioni di natura politica”.

G. St.

 

Su Il Quotidiano della Calabria ogni giorno curiosità  dell’Estate e notizie dal Savuto

***

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com