Medio Savuto: Cms ‘riconsegna’ strada alla Regione

LA COMUNITA’ montana del Savuto ha comunicato l’avvenuta conclusione dei lavori per quanto concerne il primo lotto della strada a scorrimento veloce Piano Lago-Medio Savuto (nella foto) ovvero delle operazioni di completamento delle opere previste nell’elaborato originario e nelle successive varianti progettuali. In una lettera a firma del presidente Giovanni De Rose, inviata alla Regione, alla Provincia di Cosenza ed ai sindaci della zona, l’Ente, sulla base delle leggi che regolano la proprietà  delle strade pubbliche e in mancanza di fondi per la gestione, il controllo e la manutenzione, ha annunciato il ‘passaggio del testimone’ alla Regione Calabria, soggetto beneficiario dei finanziamenti erogati su fondi Fio del 1988. La Comunità  montana ha fatto sapere quindi di ritenersi sollevata da qualsiasi obbligo, anche relativo alla sorveglianza delle opere. Dell’arteria, ricordiamo, sono stati costruiti pochi chilometri di tracciato: dall’area di Piano Lago alla periferia di Carpanzano. Come è noto, il tracciato è stato interessato da una serie di criticità  legate alla tenuta di un versante collinare nel comune di Marzi. Per la messa in sicurezza dell’esistente e per l’eventuale proseguo dei lavori la Cms ha commissionato uno studio ad una equipe di docenti universitari. Lo stesso presidente De Rose ha più volte manifestato la sua preoccupazione per le condizioni del tracciato e per lo stato di salute del territorio, rivendicando l’erogazione di aiuti economici.“Questa Comunità  – ha scritto nell’ultima missiva – in quanto ente territoriale, non può fare a meno di rimarcare l’importanza strategica della infrastruttura in questione non solo per il Savuto, ma anche per le aree Urbane di Cosenza e di Catanzaro e per i collegamenti fra le due città  capoluogo in alternativa a quelli assicurati dall’autostrada”. De Rose ha ricordato inoltre – “di avere avuto modo, più volte, di rappresentare alla Regione Calabria l’importanza di detta arteria, tanto che questa Presidenza ha provveduto, sin dal suo insediamento, ad interessare la Regione Calabria nell’ottica del recupero dell’opera con seguenti note, senza aver avuto a tutt’oggi alcuna risposta”.

G. St.

Su Il Quotidiano della Calabria ogni giorno notizie e curiosità  dal Savuto

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com